Influenza maschile, perché gli uomini soffrono di più

0
Influenza maschile, perché gli uomini soffrono di più

Una ricerca australiana dimostra che le difese immunitarie dell’uomo sono più deboli contro l’influenza rispetto a quelle delle donne.

Man Flu, cause influenza maschile

Fa parte di uno degli stereotipi di genere più antichi: quando un uomo ha una banale influenza, sembra che stia andando a morte sicura, a differenza del sesso femminile che affronta raffreddore e febbre come un fastidio. I maschietti invece si trascinano per la casa avvolti in coperte e privi di qualunque forza vitale. Nei Paesi anglosassoni è stata coniata anche l’espressione Man Flu, riferendosi appunto all’idea che gli uomini possano esagerare i sintomi dell’influenza. Ora la Memorial University di Newfoundland in Canada ha voluto vederci chiaro con uno studio pubblicata sulla rivista scientifica British Medical Journal e i risultati sono sorprendenti: l’influenza maschile esiste davvero.

Ricerca su influenza maschile

I risultati sostengono che gli uomini abbiano una risposta immunitaria più debole ai virus che causano l’influenza e, di conseguenza, accusano i sintomi in maniera molto più violenta. Uno studio del 2008 aveva evidenziato che le donne hanno difese immunitarie più forti in quanto producono più anticorpi contro i virus dell’influenza, rispetto agli uomini. Inoltre, il genere maschile ha la tendenza ad essere a rischio più alto di essere ricoverati in ospedale a seguito di una influenza. Questo vuol dire che non esagerano i sintomi.

Probabili cause ormonali

Non è ancora chiara la fonte del meccanismo della Man Flu. Si pensa che l’influenza maschile, ovvero la ridotta capacità degli uomini di sopportare raffreddore e agenti patogeni, possa trovare origine ormonale. Gli ormoni, in particolare gli estrogeni, garantirebbero un effetto protettivo contro questi virus e si sa che le donne ne hanno anche in abbondanza rispetto ai maschietti. Teoria non confermata da alcuni studi che dimostrano quanto il testosterone possa abbassare le difese immunitarie contro gli organismi patogeni.