Intervista alla madre di Osama Bin Laden: è la prima di sempre

0
Intervista alla madre di Osama Bin Laden: è la prima di sempre

L’intervista alla madre di Osama Bin Laden che è stata realizzata di recente ha un’importanza che va ben oltre le semplici domande e risposte che sono state fatte. Si tratta della prima intervista di sempre fatta ad Alia Ghanem, madre 75enne di Bin Laden che ha concesso alla stampa di rivolgerle domande dopo che, per anni, ha sempre negato questa possibilità. La donna, ricoperta da un hijab rosso e seduta su un divano a Jeddah, ha deciso di ricordare il figlio nel modo più positivo possibile.

Aumento naturale e rassodante, Pagamento alla consegna GRATIS

L’intervista alla madre di Osama Bin Laden, realizzata dal Guardian

L’intervista alla madre di Osama Bin Laden è stata realizzata dal quotidiano britannico Guardian, e ha qualcosa di storico. Si tratta della prima volta in cui Alia Ghanem, la madre di Bin Laden, ha permesso ai giornalisti di farle delle domande. La donna ha parlato di suo figlio, delle sue sensazioni e dei suoi timori, cercando di ricoprire di luce positiva la memoria di Osama.

Alia Ghanem ha parlato dalla sua tenuta di Jeddah, città portuale dell’Arabia Saudita che era diventata un vero e proprio rifugio per il figlio. Nella stessa città è nato l’impero di una delle famiglie più ricche dell’Arabia Saudita e ora, su un divano e con la compagnia di Ahmad e Hassan, altri due suoi figli, ha deciso di parlare dopo anni di silenzio. Ora che il paese è guidato dal principe ereditario Mohammed Bin Salman, a 17 anni da quel famoso 11 settembre che sconvolse il mondo, Ghanem ha ricordato suo figlio.

Le parole di Alia Ghanem

«Era un bravo studente fino a quando non ha incontrato delle persone che gli hanno fatto il lavaggio del cervello. Gli dicevo di starne alla larga ma lui non ammetteva di essere coinvolto, anche per non darmi dispiaceri» ricorda la madre Alia Ghanem. La madre ha parlato del fatto che il figlio fosse molto timido; era sempre stato un bravo studente fino a quando – nel momento in cui frequentava l’Università di economia a Jeddah – non conobbe Abdullah Azzam, membro dei Fratelli Musulmani che divenne il suo consigliere spirituale. L’ultima volta che incontrò la famiglia, aggiunge la madre, fu nel 1999 in Afghanistan: «Era felice, uccise un animale e facemmo un banchetto».

Nell’intervista è stato dato spazio alla donna anche per parlare del figlio di Osama Bin Laden, Hamza. Il 29enne è colui che dà, per ora, più timori ad Alia Ghanem ma non solo: «Hamza avrebbe detto di voler vendicare suo padre. Non vogliamo di nuovo vivere quello che abbiamo vissuto. Se ora fosse qui gli direi di non ripercorre i passi di suoi padre», hanno spiegato gli zii.

 

Aumento naturale e rassodante, Pagamento alla consegna GRATIS

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.