Italiano ucciso in Thailandia, omicidio passionale?

Italiano ucciso in Thailandia, omicidio passionale?
Come Aumentare il Seno naturalmente.CLICCA per Info!

Nel corso delle ultime ore si è diffusa la notizia secondo cui un italiano è stato ucciso in Thailandia. Gli inquirenti che indagano sul posto stanno seguendo la pista dell’omicidio passionale.

Uomo italiano ucciso in Thailandia

Come abbiamo appena accennato nel corso delle ultime ore si diffuse la notizia secondo cui l’uomo italiano è stato ucciso nel nord della Thailandia. La vittima, Giuseppe De Stefani di 62 anni, aveva lasciato Sondrio per vivere in provincia di Phichit, dove aveva deciso di rifarsi una vita insieme ad una donna molto più giovane di lui. Secondo quanto reso noto degli inquirenti dei mezzi di stampa thailandesi, sembrerebbe che il corpo di Giuseppe De Stefani sia stato trovato smembrato è bruciato nel bosco di una città vicina dove abita ormai da anni.

Anziano ucciso dalla moglie, Si indaga anche su l’amante

Cosa sia successo a Giuseppe De Stefani al momento sembra essere avvolto dal mistero. Le forze dell’ordine thailandesi dopo il macabro ritrovamento, hanno iniziato a seguire la pista dell’omicidio passionale. L’italiano ucciso in Thailandia da qualche anno era sposato insieme ad una donna di 38 anni, Rujira Eiumlamai. Sembrerebbe infatti che la donna da qualche tempo abbia intrapreso una relazione con un uomo francese, diventato successivamente il suo amante. Infatti potrebbe essere l’amante ad avere aiutato l’ex moglie di Giuseppe De Stefani a compiere il delitto.

Giuseppe De Stefani trovato morto in Thailandia

La notizia riguardante il ritrovamento di Giuseppe De Stefani, morto in Thailandia non poco tempo fa, ha fatto sì che gli inquirenti del luogo si mettessero Sulle tracce dell’ex moglie lo Rujira Eiumlamai e del suo amante, un uomo francese di quel momento non è nota l’identità. Italiano trovato morto in Thailandia, Giuseppe De stefani, era stato inserito nella lista nera da parte dell’immigrazione thailandese anche se era riuscito a tornare nel paese attraversando il confine di Laos. Secondo quanto reso noto dal figlio della vittima, che da anni gestisce un’attività commerciale in Thailandia, l’anziano si ricava Civitavecchia almeno un paio di volte l’anno al fine di trovare la figlia. Quali siano le cause che abbiano portato all’omicidio dell’uomo Al momento sono ancora sconosciute, anche se l’unica cosa certa sembra la volontà dei killer di non far ritrovare assolutamente il corpo dell’anziano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*