IUS SOLI dimissioni Ministro Enrico Costa, Governo Gentiloni rischia?

enrico costa

Divergenze per lo IUS SOLI; ma le dimissioni del Ministro Affari Regionali faranno cadere il Governo?

Enrico Costa, deputato di Alternativa Popolare (AP), il partito guidato da Angelino Alfano, si è dimesso da ministro per gli Affari Regionali. La lettera di dimissioni è stata inviata oggi, mercoledì 19 luglio 2017, al presidente del Consiglio Paolo Gentiloni. Il Ministro ha spiegato la sua decisione con le divergenze tra lui e il Governo  riguardo lo IUS SOLI, oltre a motivandole con le critiche ricevute per le sue opinioni, non in linea con quelle della maggioranza. Essendo ministro senza portafoglio, si vocifera che sarà lo stesso Gentiloni a mantenere questa carica.

Dimissioni Enrico Costa, perché

Il Ministro degli Affari Regionali e altri parlamentari di Alternativa Popolare avevano instaurato una protesta al seguito dell’approvazione della legge di approvazione dello IUS SOLI, rimandata peraltro al prossimo autunno. Nella lettera di dimissioni, c’è scritto che il Ministro non vuole essere oggetto di imbarazzo e non vuole creare problemi al Governo, visto che è in forte dissenso rispetto ala maggioranza. AP ha solo due ministri all’interno del Governo Gentiloni, ovvero agli Esteri, Angelino Alfano e alla Salute, Beatrice Lorenzin.

Benchè Enrico Costa avesse annunciato le dimissioni qualora la legge fosse stata approvata, si vocifera che sia stata una mossa politica per aderire a Forza Italia. Lo dimostra il fatto che Alfano, capogruppo del partito, ha accolto con freddezza la notizia, definendole inevitabili e tardive, visto che si aspettava che il Ministro facesse questa mossa diversi giorni fa. E questo fatto è l’ennesima dimostrazione che Alternativa Popolare e PD sono lontani anni luce, tanto da pensare a una riconciliazione col Cavaliere Silvio Berlusconi e Forza Italia dopo la scissione del 2013.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*