Kate Middleton, maxi risarcimento per le foto in topless su Closer

Il seno nudo vale almeno 1,5 milioni di euro, compresi gli interessi: è questa la richiesta avanzata dagli avvocati che rappresentano Kate Middleton e il principe William durante l’udienza al tribunale francese di Nanterre contro il settimanale francese ‘Closer‘ che nel 2012 pubblicò alcune immagini in topless della futura regina d’Inghilterra.

La conferma è arrivata nel corso del processo proprio da uno dei legali che rappresentano il settimanale che è pubblicato dal ramo francese della Mondadori.
Una serie di scatti che all’epoca fece molto scalpore: Kate era sposata con William da poco più di anno e mai, sia prima del matrimonio che nei mesi successivi era stata oggetto di uno scandalo simile.

Poi però sulla rivista di costume ‘Closer‘ apparvero quelle immagini che in base alle ricostruzioni effettuate dagli avvocati della coppia regale sarebbero stati rubati con un teleobiettivo da lontano mentre la coppia era in vacanza ospite di un lussuoso resort nel Sud della Francia, al castello di Autet che è di proprietà del visconte Linley, nipote della regina Elisabetta.

Quello che doveva essere solo un modo per staccare la spina, qualche mese prima che la Middleton annunciasse di essere incinta per la prima volta, invece per entrambi si è trasformata in un incubo: Kate si era messa a prendere il sole in topless ed è stata beccata dai paparazzi del settimanale che non si sono fatti problemi a pubblicare quelle immagini.

Quel numero di ‘Closer‘ era andato a ruba ed era stato ripreso praticamente in tutto il mondo, ma ora tutta quella popolarità rischia di costare molto cara perché fin da subito Buckingham Palace aveva reagito sdegnato di fronte a quella pesante invasione della privacy proprio in un Paese come la Francia nel quale si era già registrata quindici anni prima la tragica scomparsa di Lady Diana. E la stampa anglosassone, che di solito va a nozze con questo genere di scoop, per una volta si era schierata compatta con i Windsor per difendere la famiglia dei futuri regnanti.

E fin da subito Kate e William si erano detti profondamente turbati dalla pubblicazione delle foto intime e da quell’attentato alla loro privacy che considerano sacra.

L’avvocato della rivista invece durante l’udienza ha commentato la richiesta di danni definendola spropositata, anche perché oltre tutto secondo lui quelle foto fornivano un’immagine positiva della coppia. Ma ‘Closer‘ non è l’unico ad essere stato coinvolto perché anche il quotidiano locale ‘La Provence’ potrebbe essere condannato al pagamento di altri 50 mila euro per aver pubblicato nello stesso periodo un’altra foto della principessa in costume da bagno, una settimana circa prima della pubblicazione degli scatti a seno nudo. Ora toccherà al tribunale decidere.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*