Lavorare con Youtube, quanto si guadagna?

0

Quanti soldi si fanno con Youtube? La domanda sorge spontanea soprattutto perché chiunque voglia farsi conoscere, presentare la propria azienda o ancora diventare famoso utilizza i vari social network per aumentare la propria popolarità: quanto guadagna uno youtuber lavorando con i video?

Aumento naturale e rassodante, Pagamento alla consegna GRATIS

Quanto si guadagna con Youtube

Uno dei tanti misteri del web, oltre che una delle cose più ricercate su Google, è la risposta alla domanda quanto si guadagna con Youtube. Il guadagno reale di uno youtuber è un mistero, in quanto non esistono prove effettive. Gli youtuber più seguiti del web, oltre a percepire un compenso dalla piattaforma di streaming, hanno anche contratti con degli sponsor, quindi anche se si chiede ad Angelica Massera o a Gordon di rivelare il loro guadagno, i dati potrebbero essere discordanti anche per questo motivo.

Tuttavia, sono molti gli artisti e i personaggi che sono emersi grazie ai social che utilizzano questo mezzo solo per fare marketing e pubblicità a loro stessi piuttosto che pensare a vivere di questa rendita. Premettendo che i dati riportati nel seguente scritto sono frutto di calcoli matematici ipotetici e supposizioni date da statistiche e guadagni medi, prima di rivelare le cifre si può anche spiegare come nascono le stelle di Youtube.

Che cos’è un youtuber

Si definisce youtuber un qualsiasi utente iscritto su Youtube, però col tempo la definizione ha acquisito un nuovo significato, ovvero colui o colei che carica contenuti visivi sulla piattaforma molto frequentemente allo scopo di diventare popolare e aumentare visualizzazioni e gli iscritti al suo canale. Graize alla sua popolarità e alle views dei singoli video caricati, possono nascere partnership con uno o più sponsor, vera fonte di monetizzazione grazie alla pubblicità di diversi beni e servizi. In pratica, i brevi video pubblicitari che si devono guardare prima del filmato vero e proprio sono frutto di questo accordo. Si spera che, dopo aver rivelato che per gli utenti Youtube essi possono essere fonte di guadagno, nessuno li salti a piè pari.

Ma non tutti sono così fortunati da sottoscrivere questi accordi. Bisogna dapprima farne richiesta e dopo 3 mesi si riceverà una risposta positiva o negativa, a seconda di quante visualizzazioni effettive avrà il canale. Qualora si ha la risposta affermativa, inizia il vero lavoro per lo youtuber professionista: egli ha l’obbligo di mantenere aggiornato il canale, pena la perdita di popolarità e della partnership.

Quanto si guadagna: tre opzioni Youtube

Tornando a quanto guadagna chi posta video su Youtube, si ipotizzano siano tre le ipotesi più fondate. La prima è quella dei sette Euro ogni 1000 views. Quindi, per arrivare a 700 Euro mensili dovrà pubblicare un video al mese e raggiungere 100mila visualizzazioni e il dato è riservato per coloro i quali sono molto famosi, visto che devono pubblicare moltissimi video ogni mese.

La seconda teoria sarebbe l’ipotetica offerta per chi muove i primi passi nella piattaforma, ovvero un Euro ogni 1000 visualizzazioni. Per essere ricompensato di 1000 Euro ogni mese, deve per forza raggiungere l’obiettivo di 1 milione di visitatori. L’ultima ipotesi è riservata per chi fa tantissime visualizzazioni con Youtube, superando il milione per ogni video: 10 Euro ogni 1000 visualizzazioni.

I dati non sono certi, ma sta di fatto che sono sempre di più le persone che cercano sistemi per promuovere al meglio i propri video, avere massima rilevanza e ottenere il massimo dalla pubblicità con piccoli accorgimenti. Per iniziare a fare soldi con Youtube e monetizzare la propria pagina, bisogna associare il proprio canale a Youtube AdSense. Non tutti i video sono idonei affinché il sistema possa accreditare i soldi, quindi si devono soddisfare dei criteri video e della pubblicità di Youtube per trarne dei vantaggi economici.

Aumento naturale e rassodante, Pagamento alla consegna GRATIS

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.