Londra, bambina cristiana lascia la famiglia musulmana, nuova decisione del giudice

0
Londra, bambina cristiana lascia la famiglia musulmana, nuova decisione del giudice

Londra torna ad accendere i riflettori sulla bambina cristiana di 5 anni affidata a una famiglia musulmana. Secondo le ultime news il giudice ha preso una nuova decisione.

Londra, bambina cristiana lascia la famiglia musulmana?

Da Londra arrivano nuovi aggiornamenti sulla vicenda che coinvolge una bambina cristiana affidata a una famiglia musulmana. Nei giorni scorsi il The Time ha pubblicato la storia della piccola di 5 anni, strappata alla famiglia di origine, che gli assistenti sociali affidata a una famiglia appunto musulmana. Ciò che ha lasciato tutti sconvolti è stato il modo in cui il nucleo familiare affidatario stava infierendo sull’educazione della bambina. Secondo quanto reso noto dai tabloid inglesi la bimba era costretta a studiare l’arabo ogni giorno e, nel momento in cui è arrivata nella nuova casa, uno dei membri della famiglia le ha immediatamente strappato la collanina dove vi era appeso un ciondolo a forma di crocifisso.

Londra, bambina cristiana costretta a vivere da musulmana

Il caso della bambina cristiana ha conquistato non solo Londra ma tutto il mondo… La piccola, secondo il racconto di alcuni familiari, dopo le prime settimane di convivenza con la famiglia musulmana stava cominciando a cambiare idea sul suo stile di vita. Una delle frasi che ha sconvolto la famiglia originaria, che immediatamente ha cercato di opporsi alla decisione degli assistenti sociali, riguardava proprio le festività cristiane. “Natale e Pasqua sono feste stupide”. 

Londra, bambina cristiana lascia la famiglia musulmana così deciso il giudice

Dopo le varie denunce, anche mediatiche, riguardanti il caso della bambina cristiana ecco che arriva una nuova decisione del giudice. Un magistrato a Londra ha riesaminato quanto stabilito dai due assistenti sociali, preferendo così scegliere di allontanare la bambina dalla famiglia musulmana e affidarla alla nonna. Il magistrato ha precisato dunque quanto sia importante mantenere intatte le origini culturali della bambina cristiana, ma non solo… La bimba deve poter vivere in un contesto familiare il più naturale possibile e per questo non deve essere allontanata dai propri affetti.