Macron è l’anti-Salvini, ma il ministro lo accusa di ipocrisia

0
Macron è l'anti-Salvini, ma il ministro lo accusa di ipocrisia

Dopo l’incontro con Orban, si fanno sempre più tesi i rapporti tra Matteo Salvini (il ministro dell’interno italiano) e Emmanuel Macron, il presidente francese che ha dichiarato di essere l’anti-Salvini. L’incontro tra Salvini e Orban è stato ben visto dal più grande oppositore politico del presidente della Repubblica francese, Marine le Pen. E Salvini ha attaccato l’attuale presidente per la sua ipocrisia, dopo che – durante una visita in Danimarca – Macron si era fieramente detto anti-populista. Intanto, arriva anche la stoccata da parte di Carlo Calenda.

Aumento naturale e rassodante, Pagamento alla consegna GRATIS

Le parole di Macron, presidente della Repubblica francese

Se da un lato c’era stata la benedizione da parte di Marine Le Pen, dall’altra l’incontro da Salvini e Orban non è certamente andato giù a Emmanuel Macron, che ha parlato in merito a quelle che sono state le considerazioni da parte di entrambi.

In una visita in Danimarca, infatti, il Presidente della Repubblica francese ha dichiarato che entrambi “Hanno ragione” a vederlo come il loro “principale oppositore”: “Non cederò nulla ai nazionalist e a coloro che sostengono questo discorso di odio. Se hanno voluto vedere in me il loro oppositore principale, hanno ragione. Se si ritiene che nella Francia ci sia il nemico del nazionalismo, della politica dell’odio, dell’Europa che deve pagare quello che ci piace e che non imporrebbe alcuna forma di responsabilità e solidarietà, allora hanno ragione”.

La risposta di Matteo Salvini e l’attacco al presidente

Non è mancata la risposta da parte del ministro dell’interno italiano, che ha accusato il Presidente francese di ipocrisia. Tante sono state le ondate migratorie respinte, molte persone non accolte entro i confini nazionali. Ciò fanno del leader francese un ipocrita – secondo Salvini – che dovrebbe dimostrare di tener fede alle sue promesse.

Così ha dichiarato Salvini: “Da inizio 2017 ad oggi la Francia del ‘bravo Macron’ ha respinto più di 48mila immigrati alle frontiere con l’Italia, comprese donne e bambini. Sarebbe questa l’Europa ‘accogliente e solidale’ di cui parlano Macron e i buonisti? Al posto di dare lezioni agli altri, inviterei l’ipocrita presidente francese a riaprire i confini e accogliere le migliaia di rifugiati che aveva promesso di prendere”.

Stoccata anche da parte di Carlo Calenda

Non è mancata neanche la stoccata di Carlo Calenda, rivolta direttamente all’Eliseo. Matteo Renzi aveva sminuito il valore dell’incontro, parlando direttamente a Orban: “Orban ha detto che la relazione con il nostro Governo era pessima. Su questo ha ragione. E io ne vado orgoglioso! Niente di personale, Viktor. Ma tu rappresenti l’opposto di ciò che per noi significa Europa. Tu tieniti Salvini e Di Maio, noi teniamo gli ideali di Ventotene”.

Se Renzi aveva parlato del solo incontro, però, Calenda ha rivolto un attacco proprio a Macron, considerandolo “il migliore alleato di Salvini e uno dei peggiori alleati dell’Europa, stesse un po’ zitto sarebbe meglio…”.

Aumento naturale e rassodante, Pagamento alla consegna GRATIS

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.