Madonna contro Trump: parole forti alla Women’s March. Imbarazzo alla Casa Bianca

Madonna contro Trump: parole forti alla Women’s March. Imbarazzo alla Casa Bianca

La cantante Madonna non ha peli sulla lingua, interrotto il collegamento dopo le parole forti. Donald Trump infuriato?

Madonna l’ha fatta davvero grossa! Sabato pomeriggio la cantante pop si è unita alla Women’s March una manifestazione pacifica contro Donald Trump. Circa 1 milione di persone si è riversata nelle strade di Washington per protestare l’indomani dell’insediamento del nuovo presidente degli Stati Uniti. Le organizzatrici hanno fatto sapere che non si trattava di una vera e propria mobilitazione contro Trump, lo scopo principale era quello di chiedere più diritti per donne e omosessuali e dire la propria opinione contro tutte le forme di sessismo e di razzismo.

Molte le celebrities che hanno partecipato al corteo tra cui Miss Ciccone. Durante la campagna elettorale Madonna aveva espresso il suo dissenso contro alcune affermazioni di Donald Trump e nel discorso tenuto sul palco del Women’s March ha rincarato la dose. La frase di Madonna ha creato non pochi imbarazzi al neo presidente e ha fatto infuriare la Casa Bianca. Secondo alcuni rumors la CIA vuole aprire un’indagine su Veronica Ciccone, alias Madonna. La popstar ha già chiarito attraverso i social di non essere una persona violenta e di non voler promuovere simili comportamenti (n.b. Madonna aveva detto che voleva far esplodere la White House).

Artisti uniti contro Donald Trump: nomi illustri si uniscono alla campagna, chi sono?

Sono molti gli artisti che hanno protestato contro il 45° presidente degli States. Oltre a Madonna c’è lo scrittore Dave Eggers che ha intenzione di realizzare una playlist con mille brani, uno per ogni giorno del mandato di Donald Trump. Per il primo è stato scelto “It’s The End Of The World As We Know It (and I fell fine)” dei R.E.M. Il presidente lo aveva usato per aprire alcuni discorsi della convention repubblicana nel 2011 e il fondatore della band ne vietò l’utilizzo futuro. Nella 1000 Days 1000 Song ci sono anche brani della band scozzese Franz Ferdinand.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*