Madre e figlia massacrate a Parma, fermato il presunto assassino

Madre e figlia massacrate a Parma, fermato il presunto assassino

Tragedia a Parma dove una madre e sua figlia sono state uccise, sospettato l’altro figlio Solomon Nyantakyi

La signora Nfum Patience e la figlia 11enne Magdalene Nyantakyi di origini ghanesi ma da anni residenti in Italia, sono state massacrate nel loro appartamento della periferia di Parma. Il ritrovamento è avvenuto ieri sera intorno alle 21. C’è già un sospettato per il duplice omicidio, come riporta Ansa infatti è stato fermato dalla polizia a Milano l’altro figlio della donna, Solomon Nyantaky. Il giovane sarebbe una promessa mancata del Parma in quanto era stato convocato diverse volte da Mister Donadoni, poi è stato allontanato per via di alcuni problemi comportamentali.

A trovare madre e figlia prive di vita sarebbe stato un altro figlio della donna, Raymond Nyantaky. Il giovane era tornato a casa dopo il lavoro. Gli inquirenti l’hanno condotto in Questura mentre cercavano di rintracciare il fratello Solomon, irreperibile e già sospettato del duplice delitto. Sul luogo del massacro è arrivata la polizia scientifica per analizzare la scena del crimine. Ad aggravare la posizione del ragazzo fermato il fatto che il suo cellulare fosse irraggiungibile. Il capofamiglia era in Inghilterra per motivi di lavoro mentre la donna era rientrata da pochi giorni a Parma dopo una breve vacanza in Ghana. Ci sarebbero alcune testimonianze dei vicini che hanno sentito le urla della piccola Magdalene nel primo pomeriggio.

Solomon Nyantaky chi è il presunto assassino di Parma?

Il 21enne aveva esordito nelle giovanili del Parma ed era stato chiamato in prima squadra nell’anno prima del crac. Solomon aveva intenzione di andare nel Milan ma il responsabile del settore giovanile lo convinse a rimanere. Diversi i cambi di casacca fino allo stop della carriera calcistica.

Copri il Vuoto o i capelli Bianchi con Fibre

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*