Marketing per studi legali: i trend del momento

0
marketing studio legale

Oggi come oggi, se si esercita la professione di avvocato è impossibile non chiamare in causa l’importanza del marketing, soprattutto quello online. Se hai appena aperto il tuo studio e sei alla ricerca di qualche consiglio di marketing studio legale, nelle prossime righe puoi trovare alcune dritte che abbiamo selezionato per te.

L’importanza del personal branding

Quando si parla di marketing efficace per avvocati è impossibile non chiamare in causa l’importanza del personal branding. Raccontarsi in maniera dettagliata mettendo in risalto i propri valori è cruciale se si ha intenzione di distinguersi rispetto ai concorrenti.

Un consiglio molto utile prevede il fatto di lavorare facendo in modo di ottenere un risultato preciso, ossia il collegamento tra il proprio brand e uno specifico concetto.

La centralità dei video

Discutere di marketing per avvocati significa, per forza di cose, citare i video. Al giorno d’oggi, chi esercita la professione legale ha tantissime opportunità per girarne. Si può creare delle video rubriche su YouTube, ma anche dare vita a delle sessioni di Q&A sulle proprie Stories di Instagram.

A prescindere dalla scelta che si fa – tutto dipende dal target a cui ci si rivolge – è opportuno essere costanti nelle pubblicazioni. Ricordiamo che, a prescindere dal fatto che si eserciti la professione di avvocato, quando ci si muove online è importante ricordare che ogni contenuto messo online è una promessa fatta i propri utenti e che è fondamentale rispettarla.

Il valore del blog

Se il blog è in generale uno strumento strategico speciale quando si parla di marketing online, quando ci si muove nell’ambito legale il suo valore è ancora più alto. Da un lato, infatti, il blog rappresenta un aiuto fondamentale per posizionare il sito in maniera efficace. Dall’altro, costituisce uno strumento cruciale per aumentare la fiducia e l’autorevolezza. Tramite gli articoli del blog, infatti, si dà all’utenza un assaggio delle proprie abilità professionale.

Un consiglio molto utile per quel che concerne la redazione dei testi riguarda il fatto di mantenere un tono non eccessivamente tecnico. Fondamentale è ricordare che i destinatari finali sono i clienti e non i colleghi. Questo vuol dire che, in concreto, non bisogna “parlarsi addosso” ma mettere in primo piano le modalità con cui si riescono a risolvere il problema del proprio target.

Non dimenticare le landing page

Fra i trend del momento per quanto riguarda il marketing online per avvocati rientra senza dubbio la creazione di landing page. Quali sono i consigli per realizzarne una efficace? La prima cosa da ricordare al proposito riguarda l’importanza di non sparare troppo alto nella call to action, ossia la brevissima frase/stringa di parole finalizzata a convincere l’utente a lasciare il proprio contatto. Quando la si redige è bene tenere presente il fatto che difficilmente già dopo la prima visita sul sito una persona diventi cliente.

Come in tanti altri casi, è opportuno nutrire il potenziale cliente con contenuti utili. In questo caso si parla in maniera specifica di funnel. Come realizzarlo? Prima di tutto ricordiamo che, quando lo si nomina, si può parlare sia di una sequenza di video, sia di una serie di mail incentrate su uno specifico argomento.

Tra gli altri consigli da non dimenticare quando si parla di landing page efficace per avvocati rientra il fatto di creare una corrispondenza tra le chiavi di ricerca e il titolo della pagina. Ciò vuol dire, in concreto, che se si crea una pagina per la ricerca “avvocato penalista”, il titolo deve essere “avvocato penalista a Milano” e non “avvocato Nome + Cognome Milano”.