Matrimonio: come scegliere la location per il ricevimento

0
location matrimonio

Quando si organizza un matrimonio, una delle cose più importanti da considerare è la location presso cui si svolgerà il ricevimento (o, tante volte, anche la cerimonia). Per la scelta della location, tante coppie di futuri sposi passano in rassegna diverse opzioni, confrontando i menu dei ristoranti, visionando le diverse sale disponibili, valutando l’intrattenimento e così via. Ad ogni modo ci sono tantissime possibili location fra cui scegliere, in base alle proprie esigenze.

Aumento naturale e rassodante, Pagamento alla consegna GRATIS

Come scegliere la location per il ricevimento

Come detto, uno degli elementi principali da valutare per il proprio matrimonio è la location, tutta da fotografare, affidando il compito ad un professionista come Giacomo Terracciano. È proprio dalla scelta della location che dipende, il più delle volte, gran parte della buona riuscita del ricevimento.

Proprio per questo è opportuno che gli sposi o chi per loro (ad esempio il wedding planner) effettuino delle vere e proprie “campagne”, confrontando diversi luoghi e analizzando le loro diverse caratteristiche.

Potranno essere considerati elementi come l’arredamento e la capienza, in relazione al numero dei propri invitati (se si hanno pochi invitati, meglio evitare spazi troppo ampi che risulterebbero dispersivi; viceversa, se si hanno molti invitati, meglio rinunciare a locali piccoli per non creare situazioni “soffocanti”).

Bisogna considerare anche il sistema sonoro, la presenza di climatizzatori, i limiti di orario (ad esempio per la musica), l’adeguatezza del parcheggio, l’adeguatezza delle strutture (se adatte ad ospitare bambini e anziani o disabili), la possibilità di cambiare più “ambienti” durante lo svolgimento della cerimonia, il budget a disposizione.

Inoltre, qualora si scelga un luogo all’aperto, bisognerà informarsi se sia presente anche un’alternativa al chiuso (qualora piovesse) per non incorrere in situazioni spiacevoli.

Ancora, provare i menu proposti, facendosi consigliare dal personale addetto ed informarsi sulla possibilità di avere menu specifici per le diverse esigenze degli invitati che abbiano stili alimentari particolari.

Una buona norma, infine, è quella di scegliere una location che sia raggiungibile da tutti gli invitati oppure mettere a disposizione navette o alloggi per chi arriva da più lontano.

Ad ogni modo, una volta scelta la location, è consigliabile provvedere subito alla prenotazione della stessa, soprattutto se la data di nozze è prevista per un periodo carico di richieste (come quello estivo).

Le location fra cui scegliere per il giorno del matrimonio

Molte volte ad indirizzare nella scelta della location è proprio il tema del matrimonio. Infatti sempre più spesso le coppie di sposi definiscono un tema portante per il proprio matrimonio. Se il tema è quello fiabesco, si potrà optare per una location situata in un vecchio castello, un casale o una residenza d’epoca.

Per gli sposi più legati alla tradizione e che vogliano che il perno centrale della propria festa sia il buon cibo locale, si potrà optare per un agriturismo, un giardino o una cascina. Qui si potrà scegliere un menu con portate tradizionali a base di prodotti locali.

Tuttavia i giardini e gli agriturismi dovranno essere scartati qualora ci si sposasse nei mesi autunnali (un periodo un po’ instabile dal punto di vista climatico).

Ancora, chi voglia compiere una scelta elegante e di classe potrà scegliere un ristorante situato in una villa o una proprietà privata, magari affacciato sul mare: queste soluzioni sono ideali se si ha un numero ridotto di invitati. Oppure si può optare per una terrazza, da cui ammirare il tramonto, in cui gustare finger foods e piatti raffinati.

Piperina e Curcuma in OFFERTA, Pagamento alla consegna GRATIS