Mediaset Premium crolla: milioni di clienti verso l’abbandono?

0

Il più che improvviso passo indietro fatto da Mediaset, che ha deciso di rinunciare a tutti i canali in alta definizione, potrebbe rappresentare per la piattaforma televisiva un qualcosa di irreversibile. Mediaset Premium crolla, e la maggior parte degli utenti che fino ad ora avevano firmato abbonamenti potrebbero decidere di passare all’altra sponda, decisamente più ricca di contenuti. L’inserimento di nuovi canali Sky da parte di Mediaset, a danno dei canali in HD e dei +24, potrebbe non rivelarsi positivo come si crede. In un’epoca in cui domina l’alta definizione, è un vero e proprio suicidio?

Aumento naturale e rassodante, Pagamento alla consegna GRATIS

Mediaset Premium crolla: tutti i canali in HD saranno cancellati dai palinsesti

La notizia ha confuso, non poco, un po’ tutti. Mediaset Premium ha deciso di rinunciare a tutti i canali in alta definizione e +24, per lasciar spazio ai nuovi canali Sky, già inseriti nel palinsesto televisivo ma non ancora in funzione. L’accordo con Sky ha cambiato completamente le gerarchie della Mediaset, che prima aveva inserito due canali (Sky Sport e Sky Sport HD), poi ha deciso di aggiungerne ancora uno, al momento non ancora visibile.

Fin qui, non ci sono problemi: possibilità di nuovi contenuti e soprattutto una varietà maggiore, soprattutto dal punto di vista sportivo (Sky offre la possibilità di poter vedere Formula 1, Tennis, NBA, Moto GP e molto altro). Il modo in cui Mediaset ha, però, deciso di accompagnare questa rivoluzione è più che discutibile: gli interi palinsesti televisivi cambieranno, ci sarà bisogno di risintonizzare il decoder e, ad azione compiuta, non si avrà più la possibilità di poter godere dell’alta definizione, mentre per gli altri canali la frequenza cambierà.

Mediaset Premium crolla: è il suicidio della piattaforma televisiva?

La notizia non va presa certamente sotto gamba. Non è assolutamente irrilevante il fatto che la piattaforma televisiva abbia deciso di fare a meno dei canali in alta definizione e dei +24. Con la rimozione completa di tutti i canali di questo tipo, anche chi ha un televisore di ultima generazione sarà “costretto” a vedere l’intera programmazione in SD. Non solo, per poter stare al passo con le modifiche, e non andare quindi incontro a dei problemi di visione, dovrà essere risintonizzato il decoder.

I problemi che derivano da questa decisione presa dalla Mediaset non sono certamente catastrofici, ma fanno non poco irritare gli abbonati. In un’epoca in cui la televisione è dominata dalla sperimentazione di suono e immagine, quello di Mediaset sembra essere non solo un passo indietro, ma un vero e proprio trapasso storico fatto al contrario. Decisione che, evidentemente, sarebbe meglio che non fosse stata mai presa. Nonostante, infatti, Mediaset Premium stia preparando dei nuovi piani per l’abbonamento 2018/19, molti clienti hanno già deciso di cambiare, anche a costo di pagare di pi, al fine di ottenere un servizio migliore. E’ il suicidio della Mediaset?

Aumento naturale e rassodante, Pagamento alla consegna GRATIS

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.