Morbillo contagio, morta a Catania una donna di 25 anni

Morbillo contagio, morta a Catania una donna di 25 anni
Come Aumentare il Seno naturalmente.CLICCA per Info!

Nel corso di queste ultime ore è stata diffusa la notizia secondo cui a Catania è morta una donna di 25 anni a causa del morbillo contagio. Torna ad accendersi così riflettori su quella che era una malattia ormai dimenticata, grazie all’intervento dei vaccini.

Ragazza 25 anni muore dopo ricovero in ospedale

Queste due settimane per il comune di Catania sono stati davvero drammatiche. Qualche giorno fa abbiamo avuto modo di apprendere la notizia secondo cui due pompieri sono morti durante le ore di servizio, mentre cercavo negli aprire una porta di un’abitazione invasa dal gas. Nel corso della giornata di oggi invece un’altra drammatica notizia riguarda una ragazza 25 anni che muore dopo ricovero in ospedale a causa del contagio da morbillo. La vittima si chiamava Maria Concetta Messina.

Ricoverato per morbillo muore muore ore dopo

Secondo quanto raccontato stamattina anche dalla stampa locale, sembrerebbe che Maria Concetta Messina si sia recata nel corso della giornata di ieri all’ospedale Garibaldi di Catania, dicendo i medici di affermare tutti i sintomi tipici del del morbillo. La donna di 25 anni prima di essere ricoverata per morbillo e morire una settimana dopo, si era recata dal medico di famiglia per via di alcune bollicine che si erano presentate sulla bocca. In un primo momento il medico curante escluso la possibilità che si trattasse appunto di un contagio da morbillo, diagnosi poi invece confermata venerdì scorso quando la nonna si è recata al pronto soccorso dell’ospedale Garibaldi di Catania.

Donna morta per contagio da morbillo, la denuncia della famiglia

Dopo la morte della donna di 25 anni a causa del morbillo contagio la famiglia ha subito presentato una denuncia ai carabinieri, che hanno già provveduto al sequestro delle cartelle cliniche. La mamma di Maria Concetta Messina, Maria Di Bella, ai giornali dichiarato: “Me l’hanno ammazzata. Mia figlia è entrata per morbillo ed è uscita morta. Le hanno prestato le cure, non dico di no, ma poi per me c’è stata negligenza. È rimasta buttato sulla barella per ore ore assieme ad altre persone che avevano il morbillo nella stessa stanza. È possibile che si sia aggravata in così poco tempo?“.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*