Muscoli cyborg, la svolta arriva dal Giappone

0
robot androide Sophia cittadinanza Arabia Saudita

La tecnologia giapponese fa parlare di sé ancora, con la creazione di muscoli cyborg. Cosa vuol dire? Che con ogni probabilità la futura generazione di robot sarà ricoperta di muscoli veri, o simili ai veri, grazie al lavoro costante dei ricercatori dell’Università di Tokyo.

Aumento naturale e rassodante, Pagamento alla consegna GRATIS

Muscoli cyborg, lo studio

Shoji Takeuchi e il suo team si sono impegnati per poter realizzare un tessuto muscolare artificiale quasi del tutto funzionante a partire da cellule da cui si formano i muscoli reali. Questi muscoli sono stati montati, a coppie antagoniste, sullo scheletro di un robot bio-ibrido, cioè ideato con dei componenti elettroniche e biologiche, in maniera tale da imitare la meccanica di una vera articolazione.

I risultati sono stati strabilianti perché il team giapponese ha lavorato giorno e notte per oltre una settimana prima di ottenere questa svolta.

Gli scienziatigiapponesi hanno realizzato un’articolazione simile a un dito, formata da due ossa artificiali innestate una sull’altra in modo da poter far fare una rotazione.

Hanno poi costruito la muscolatura utilizzando fogli di idrogel con all’interno dei mioblasti, cellule muscolari embrionali da cui deriva il tessuto muscolare.

Muscoli cyborg, la svolta

Dopo ciò i ricercatori hanno deciso di applicare le strutture allo scheletro e le hanno fatte sviluppare. Una volta che si sono del tutto sviluppate, le hanno messe al lavoro a coppie, mettendo in atto il funzionamento di un apparato naturale dove un muscolo si contrae e l’altro si rilassa.

Lo scopo dei ricercatori è ora quello di mettmet insieme tra loro diversi gruppi muscolari così da consentire ai robot di fare i movimenti più complessi, precisi e coordinati, che contraddistinguono l’uomo.

Aumento naturale e rassodante, Pagamento alla consegna GRATIS

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.