Obesità, gene brucia grassi trasforma il grasso in calore

obesità gene bruciagrassi

Brucia i grassi e li disperde sotto forma di calore: si tratta del gene Hdac3

I ricercatori dell’Università degli studi di Milano hanno scoperto un gene che, attivandolo, si attiva il metabolismo nel tessuto adiposo bianco, luogo in cui si accumula il grasso come riserva di energia nei mammiferi. Si tratta del gene istone deacetilasi 3, abbreviato a Hdac3. Il gene ha la capacità di bruciare i grassi e disperdersi sotto forma di calore.

Gene Bruciagrassi Hdac3, come funziona

Lo studio, pubblicato su Nature Communications, è stato condotto dal gruppo guidato da Maurizio Crestani del Laboratorio Giovanni Galli di biochimica e biologia molecolare del metabolismo e di spettrometria di massa-Dipartimento di Scienze farmacologiche e biomolecolari della Statale. Quando il gene Hdac3 non è attivo, aumenta il metabolismo ossidativo dei mitocondri, ovvero le centrali energetiche delle cellule, consentendo di bruciare in modo efficiente i grassi e combattere l’obesità.

Grazie all’inattivazione del gene, il tessuto adiposo bianco subisce una parziale trasformazione che permette di disperdere l’energia dei grassi sotto forma di calore. Così, il grasso diventa una caratteristica che lo rende simile al tessuto adiposo bruno. Esso contribuisce a mantenere la temperatura corporea in caso di sbalzi, in risposta allo stimolo del freddo e quindi innocuo e si  combatte così l’obesità,  senza  diete restrittive e sacrifici. Ovviamente, fare una moderata attività fisica e stare attenti a ciò che si mangia aiuta a perdere peso.

Copri il Vuoto o i capelli Bianchi con Fibre

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*