Oettinger, l’Italia vuole distruggere l’Unione Europea

0
Oettinger, l'Italia vuole distruggere l'Unione Europea

Parole durissime e dal tono fortemente polemico, quelle pronunciate da Guenther Oettinger, il commissario Ue al Bilancio. Il tedesco ha sottolineato che il progetto rischia di essere fortemente distrutto – dopo essere stato già minato – da diversi fattori, sia interni che esterni all’Unione Europa stessa. Dopo aver fatto mea culpa ed essersi riferito anche al governo della Germania, le accuse sono state mosse ad alcuni paesi membri che, a suo dire, non stanno agendo nel modo giusto: Romania, Polonia, Ungheria e soprattutto Italia. Secondo Oettinger, l’Italia potrebbe essere la responsabile della distruzione del progetto dell’Unione Europea.

Aumento naturale e rassodante, Pagamento alla consegna GRATIS

L’Italia vuole distruggere l’Europa: l’accusa di Oettinger

Il commissario Ue al Bilancio, durante un intervento martedì sera a Bruxelles, ha mosso parole di forte accusa a paesi interni all’Unione Europea, ma anche a fattori esterni rappresentati da autocrati. Secondo quanto riportato da Politico, tra i paesi interni che tentano di distruggere il progetto europeo ci sarebbe anche il governo italiano.

Il commissario Ue al Bilancio è sicuro: “alcuni all’interno dell’Europa lo vogliono indebolire o addirittura distruggere: la Polonia, l’Ungheria, la Romania, il governo italiano”. Le minacce esterne, invece, sono rappresentate dai grandi autocrati che si servono di guerre commerciali e aggressioni: in questo panorama rientrano Vladimir Putin, Recep Tayyip Erdogan e “i furbi cinesi”.

Le accuse anche al governo tedesco

Tuttavia, l’approvazione del prossimo bilancio Ue dagli stati nazionali dimostrerebbe, secondo il Commissario, che l’Europa è in grado di fronteggiare anche queste difficoltà.

Non è mancata l’accusa anche al governo tedesco e in particolar modo a Berlino che, secondo Oettinger, non dimostra un particolare entusiasmo in materia europea, soprattutto quando di parla di Bilancio. Il Commissario, poi, ha parlato di Scholtz (ministro delle Finanze socialdemocratico), sottolineando che “un tesoriere ancora più rigoroso sotto questo punto di vista” rispetto al suo precedessore: il conservatore Wolfgang Schauble.

Aumento naturale e rassodante, Pagamento alla consegna GRATIS

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.