Omicidio Pamela, Oseghale confessa: “Sono stato io ma non l’ho uccisa”

0
Omicidio Pamela, Oseghale confessa:

La cronaca italiana 2017/2018 è stata ricca di pagine tristi, donne vittime di uomini e dalla fatalità del mare. L’omicidio Pamela Mastropietro è una delle storie che più ha sconvolto l’opinione pubblica. Da poche ore è stata diffusa la notizia secondo cui Oseghale confessa: “Sono stato io ma non l’ho uccisa“.

Aumento naturale e rassodante, Pagamento alla consegna GRATIS

Pamela Mastropietro fatta a pezzi

Lo scorso gennaio la cronaca italiana raccontava la morte di Pamela Mastropietro fatta a pezzi. Cosa o chi ha ucciso la ragazza? In un primo momento gli inquirenti hanno avanzato l’ipotesi che la ragazza fosse stata vittima di un rito vudù, dopo esser stata condotto in una casa probabilmente con l’inganno. Il corpo fatto a pezzi e ritrovato in una valigia, avrebbe messo in evidenza la pulizia del pube ripulito con l’acido. La cosa, fin da un primo momento, ha fatto si che si avanzasse l’ipotesi di una violenza sessuale di gruppo. Le prime indagini hanno condotto allo spacciatore ventinovenne,  Oseghale, lui sembra essere l’unico detentore della verità. Perché Pamela ha trascorso insieme a lui le ultime ore della sua vita?

“Sopravvivo per dare giustizia a mia figlia”

L’omicidio Pamela Mastropietro sembra essere davvero avvolto nel mistero. Perché la ragazza ha deciso di fuggire dalla comunità? Cosa l’ha condotta a vagare prima di poter prendere un treno o un autobus? I genitori nel corso delle loro interviste hanno voluto più volte specificare come la figlia avesse dei problemi psicologici, ma non legati a droghe pesanti. Varie vicissitudini hanno fatto si che la ragazza venissi ospitata in una comunità molto lontana dalla sua terra natale, perché questo sarebbe quanto previsto dal piano terapeutico. Ad ogni  modo, nel corso delle varie interviste, la mamma di Pamela Mastropietro ha dichiarato: “Sopravviverò per dare giustizia a mia figlia“.

Oseghale confessa: “Sono stato io”

Nel corso delle ultime ore è stata ufficializzata una notizia che segna una svolta nelle indagini relative per l’omicidio Pamela Mastropietro. Lo spacciatore senegalese, sentito da un’interprete, ha raccontato: “Ho fatto a pezzi il corpo di Pamela Mastropietro, ma la ragazza era già morta per overdose dopo aver assunto eroina“. Torna così l’ipotesi dell’overdose da eroina.. Dunque, chi o cosa ha ucciso Pamela?

Piperina e Curcuma in OFFERTA, Pagamento alla consegna GRATIS