Operazioni a cuore aperto meno rischiose se intervento è di pomeriggio

0
cardiochirurgia operazioni cuore aperto sicure pomeriggio ecco perchè

Cardiochirurgia, gli interventi al cuore effettuati nel pomeriggio hanno un minore rischio di complicazioni, meno frequente il rischio attacco cardiaco e insufficienza cardiaca

Chirurgia a cuore aperta meno rischiosa se nel pomeriggio

Clamorosa scoperta dei cardiochirurghi: i pazienti sottoposti a cardiochirurgia nel pomeriggio sono soggetti a un rischio basso di complicazioni fatali delle operazioni a cuore aperto effettuate al mattino. La scienza ha dimostrato che le complicanze, ovvero attacchi cardiaci e insufficienza cardiaca, sono meno comuni tra coloro i quali hanno dovuto sottoporsi a un intervento di sostituzione della valvola cardiaca nelle ore pomeridiane.

Perché operarsi al cuore nel pomeriggio è più sicuro

La ragione sta alla capacità di recupero del tessuto cardiaco. L’equipe di medici e cardiochirurghi devono fermare il cuore per eseguire ogni operazione, inclusa quella per sostituire la valvola cardiaca. E’ un stress per il muscolo cardiaco, perché il flusso di ossigeno al tessuto è ridotto. Il cuore sostiene interventi di questo tipo nel pomeriggio anche per l’orologio biologico o circadiano delle cellule. Il sistema vascolare umano rende di più tra la metà e il tardo pomeriggio. Ecco spiegato perché gli atleti professionisti registrano le prestazioni migliori.

Operazioni a cuore aperto nel pomeriggio: meno rischi di complicanze

La ricerca è stata realizzata dall’Università di Lille in Francia e pubblicata sulla rivista medica Lancet. Sono stati esaminati 596 pazienti, metà sono stati sottoposti a operazioni a cuore aperto la mattina, altri nel pomeriggio. A chi è toccato l’intervento la mattina, il 18% ha avuto complicazioni, mentre chi si è sottoposto a questa operazione nel pomeriggio, insufficienza cardiaca e attacchi cardiaci sono sopraggiunti solo per il 9%. Ovviamente, è impossibile spostare tutti gli interventi cardiochirurgici durante le ore pomeridiane, ma se i pazienti sono affetti da obesità o diabete di tipo 2 o sono a rischio, si può operarli nel pomeriggio per evitare complicanze post intervento chirurgico.