Pamela Mastropieto news, la ragazza vittima di un delitto rituale?

Pamela uccisa e fatta a pezzi, la ragazza vittima di un delitto rituale?

Pamela e stata uccisa e fatta a pezzi, questa sembra essere l’unica certezza emersa falla autopsia fatta nei giorni scorsi. La storia della ragazza però sembra nascondere dei dettagli molto più raccapriccianti rispetto a quelli che abbiamo sentito. E se Pamela fosse vittima di un delitto rituale?

Omicidio Pamela, la ragazza in comunità per disintossicarsi

L’omicidio Pamela sembra essere uno di quei casi mediatici destinato a segnare la storia della cronaca nera italiana. Cosa è successo alla ragazza la notte della sua scomparsa? Se ben ricordate Pamela Mastropietro da qualche tempo si trovava nella Comunità Pars di Macerata per disintossicarsi e liberarsi definitivamente dalla droga. Peccato però che Pamela in quella comunità non ha trovato la vita che avrebbe voluto vivere, ma la morte.

Delitto di Macerata: chi ha ucciso Pamela?

Continua senza sosta l’attività investigativa per il delitto di Macerata. Pamela Mastropietro è stata uccisa a soli 18 anni è fatta a pezzi subito dopo. In un primo momento Innocent Oseghale ha raccontato agli inquirenti di aver accompagnato Pamela da uno spacciatore nigeriano, suo conoscente, al fine di comprare una dose di eroina la stessa che poi le sarebbe stata fatale. Dall’autopsia però stanno emergendo dei dettagli alquanto raccapriccianti… Pamela sarebbe morta a causa di una coltellata al fegato e un colpo alla testa. Subito dopo cosa è successo alla ragazza, ma soprattutto chi ha ucciso Pamela?

Pamela Mastropietro vittima di un delitto rituale?

Dal referto dell’autopsia stanno emergendo ulteriori dettagli riguardanti la morte di Pamela Mastropietro. Ad uccidere la ragazza non sarebbe stata una dose letale di eroina quindi un overdose, ma bensì una coltellata al fegato e un colpo dato alla testa le stesse che vengono inflitte durante i delitti rituali. Secondo quanto raccontato nel corso delle ultime ore sembrerebbe che la ragazza sia stata sezionata con una precisione medica, la stessa che spesso viene utilizzata durante i riti nigeriani e quindi probabilmente legate al cannibalismo. Sembrerebbe che oltre i tre ragazzi nigeriani coinvolti potrebbe essere determinante la figura di una quarta persona che al momento non è ancora stata arrestata e la cui identità sembra essere avvolta nel mistero.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.