Paola Perego criticata per la foto su Instagram dopo l’attentato a Barcellona

Paola Perego criticata per la foto su Instagram dopo l’attentato a Barcellona

Strage di Barcellona: la conduttrice nella bufera per lo scatto della Catalana su Instagram

L’attentato che ha colpito Barcellona non ha lasciato indifferenti i personaggi del mondo dello spettacolo. I profili social sono listati a lutto con tanto di hashtag #prayforbarcellona in evidenza, tranne quello di Paola Perego. La conduttrice infatti ha condiviso una foto dell’astice alla Catalana su Instagram. Il piatto, contrariamente a quanto si pensa, è tipico della Sardegna, di Alghero per la precisione. Il collegamento con la Catalogna è dovuto alla cacciata dei sardi e all’arrivo dei catalani D’Aragona. Tradizione gastronomica a parte però, il tempismo di Paola Perego è stato sbagliato e la conduttrice è stata condannata per la scarsa sensibilità.

Poche ore prima che Paola condividesse quello scatto su Instagram, a Barcellona un furgone si è fiondato sulla folla che passeggiava sulla Rambla. Un attentato terroristico in cui hanno perso la vita 13 persone, tra cui un italiano, le cui generalità sono state rese note solo questa mattina. La moglie di Lucio Presta non ha risposto alle critiche e poco dopo ha pubblicato un’altra foto su Instagram ma non è servito a nulla. Un follower ha scritto: «Tu pensa a magna’ con tt queĺlo che succede nel mondo…tanto che ti frega a te va sempre tt bene tasca piena mariti che raccomanda …ma mi chiedo la meritocrazia proprio non esiste in Italia vergognati con questo post hai dimostrato la tua pochezza d’animo».

L’odio con cui si sono accaniti i commentatori contro Paola Perego lascia tutti senza parole. E ci sono attacchi personali e volgari. La Catalana della conduttrice secondo noi non è fuori luogo, anche perché dagli indizi su Instagram pare che stia trascorrendo le vacanze in Corsica e non in Spagna. Purtroppo anche se ha cercato di rimediare, non si può fare nulla contro gli haters, ma ha dimostrato di essere molto intelligente non cedendo alle provocazioni.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*