Passeggeri in quarantena all’JFK dopo malore. Il volo proveniva da Dubai

0

Un aereo proveniente da Dubai con a bordo 500 passeggeri è stato messo in quarantena all’aeroporto di New York, dopo che alcuni clienti hanno accusato dei malori.

Aumento naturale e rassodante, Pagamento alla consegna GRATIS

IN ATTO I CONTROLLI DA PARTE DELLE SQUADRE SPECIALI

Strana avventura per i passeggeri del volo Emirates 203 arrivato all’aeroporto JFK di New York. Il velivolo, che arrivava da Dubai, è stato messo in quarantena dopo che alcuni passeggeri hanno manifestato sintomi e malanni comuni.

Stando a quanto riportato dalla tv Abc, dei 500 clienti della compagnia aerea una decina ha iniziato a manifestare durante il tragitto malori: tutti colpiti da febbre molto alta e frequenti e incessanti attacchi di tosse.

Dato lo strano evento, il pilota ha pensato di avvisare le autorità prima dell’arrivo all’aeroporto newyorkese. Verso le 9,58, ore locali, l’aereo ha effettuato l’atterraggio ed è subito stato circondato da ambulanze e forze speciali della Hazmat (ndr, hazardous material), coloro i quali si interessano di materiali potenzialmente pericolosi.

LE PRIME TESTIMONIANZE E LE DICHIARAZIONI DELL’AZIENDA

I passeggeri che si sono sentiti male in volo sono stati, al momento dell’atterraggio, trasportati immediatamente in ospedale dove, oltre a ricevere le prime cure, sono stati sottoposti a ulteriori accertamenti da parte degli uomini del centro ‘Diseases Control and Prevention‘.

Il sindaco di New York, Bill de Blasio, rilasciando le prime dichiarazioni, ha detto ai giornalisti: “Numerosi altri passeggeri presentano gli stessi sintomi in forma più leggera e sono in questo momento curati in aereo, in attesa di decidere se trasportare anch’essi all’ospedale”.

Per il momento per quanto riguarda le possibili cause c’è il massimo riserbo.

Aumento naturale e rassodante, Pagamento alla consegna GRATIS

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.