Pene ricostruito dall’avambraccio, intervento al Molinette di Torino

0
Pene ricostruito dall'avambraccio, intervento al Molinette di Torino

Una incredibile storia, che si è consumata al Molinette di Torino, riguarda un uomo di 40 anni, che era stato colpito da un tumore infiltrante del pene da cui è stato considerato guarito da 5 anni. Al paziente ha subito un intervento che gli ha permesso di avere il pene ricostruito dall’avambraccio.

Tumore al pene

La storia è cominciata quando gli era stata diagnosticata la malattia, che aveva colpito anche i linfonodi inguinali conosciuto anche come tumore al pene. Sottoposto a cicli di chemioterapia, l’uomo alla fine, per debellare il male, era stato operato con una operazione invasiva con la quale gli è stato esportato quasi del tutto il pene. Ciò aveva fatto cadere in depressione il paziente, che data la sua giovane età, vedeva compromesse la sua vita sociale.

Ricostruzione del pene

La soluzione è stata trovata da un centro di ricerca italiano, che ha trovato il modo di riportare l’uomo ad una vita del tutto normale, con la ricostruzione del pene attraverso una delicatissima operazione, che è stata effettuata presso la clinica urologica del Molinette di Torino, utilizzando tessuti provenienti dal suo avambraccio. Dopo otto ore sotto i ferri, l’operazione condotta dall’equipe del professore Paolo Gontero, coadiuvato da Marco Falcone e Massimiliano Timpano, e dal microchirurgo Davide Ciclamini, uomo ora ha la speranza concreta di poter tornare alla normalità.

Ospedale Molinette di Torino:

A distanza di due mesi dall’operazione di ricostruzione del pene, il professore Gontero della Molinette di Torino ha dichiarato di: “Potersi ritenere soddisfatto per il risultato dell’intervento. ora siamo in attesa, tra alcuni mesi, di impiantare una protesi idraulica del pene che restituirà al paziente la possibilità di avere nuovamente una vita sessuale attiva“. Durante il mese di aprile si è discusso delle modalità di ricostruzione del pene e delle risoluzioni delle anomalie di apparati genitali e dell’uretra durante il Meeting internazionale di Chirurgia genitale davanti ad esperti di fama mondiale che sono intervenuti.