Pensioni quota 100 senza penalizzazioni: ultime news

0
Pensioni quota 100 senza penalizzazioni: ultime news

Il tema delle pensioni si arricchisce di nuove news, le ultime si concentrano su Quota 100 senza penalizzazioni. I 38 anni di contributi richiesti sembrano eccessivi.

Aumento naturale e rassodante, Pagamento alla consegna GRATIS

Quota 100 soglia troppo alta

La nota di aggiornamento del DEF ha portato a formulare nuove ipotesi per le pensioni. Quota 100 dovrebbe prevedere l’uscita anticipata a 62 anni di età anagrafica con 38 anni di contributi. L’esecutivo sta lavorando al nuovo meccanismo delle quote per la Legge di Stabilità, superando la precedente ipotesi dei 64 anni di età anagrafica e 36 anni di versamenti contributivi. Lo scopo del Governo è quello di fissare dei paletti per evitare l’aumento della spesa pubblica (sono stati ipotizzati 8 miliari di euro per introdurre Quota 100).

Quota 100 senza penalizzazioni

Le ultime news riferiscono inoltre che è stata superata anche l’idea delle penalizzazioni dell’1,5% sull’assegno previdenziale per gli anni di pensione anticipata rispetto ai 67 di età previsti per la pensione di vecchiaia. Inoltre, secondo quanto riportato da Il Sole 24 Ore, potrebbe essere ricalcolato l’assegno secondo il metodo contributivo, considerano 2-3 anni di contribuzione figurativa per raggiungere i requisiti necessari.

Stop adeguamento requisiti speranza di vita

L’ipotesi più accreditata al momento resta quella della combinazione di 62 anni di età anagrafica e 38 di contributi. Quota 100 salirebbe dunque a 101 in caso di uscita dal mondo del lavoro a 63 anni, e 102 in caso di uscita a 64. La soglia massima è Quota 107 (con 67 anni di età anagrafica). Il gruppo che lavora alla nuova Legge di Bilancio sta valutando un eventuale stop all’adeguamento dei requisiti “speranza di vita” per limitare il numero di potenziali unità beneficiarie (che non dovrebbe superare i 420mila beneficiari).

Aumento naturale e rassodante, Pagamento alla consegna GRATIS

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.