Pensioni ultime notizie: pubblicazione graduatorie Ape Sociale e Quota 41

Graduatorie accesso Ape Sociale e Quota 41: allarme Inps pensioni anticipate

Pensioni ultimissime notizie ad oggi 11/10/2017 poco confortanti. L’INPS ha lanciato un nuovo allarme. Su 66.000 domanda presentate per la pensione anticipata con Ape Sociale e Quota 41 potrebbero esserne escluse 6.000. Dopo il monitoraggio verrà resa pubblica la graduatoria di accesso.

Ultime notizie riforma pensioni: attesa per la graduatoria

Le news sulle pensioni di oggi si concentrano sulla pubblicazione della graduatoria dei beneficiari delle pensione anticipata Ape sociale e Quota 41 che hanno presentato la domanda. La graduatoria dovrebbe essere resa nota entro domenica 15 ottobre 2017. Il monitoraggio delle circa 66mila domande inviate entro il 15 luglio all’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale sta per concludersi. Sulla base di questa graduatoria i lavoratori interessati avranno finalmente la certezza di beneficiare del pensionamento anticipato con Ape Sociale e Quota 41.

L’Inps ha lanciato un allarme perché le risorse del Governo non sono sufficienti per garantire l’accesso a tutti coloro che hanno presentato la domanda. Per il 2017 sono stati accantonati 670 milioni di euro e questa cifra soddisfa parte delle richieste, resterebbero fuori almeno 6mila richiedenti. I criteri di formazione della graduatoria sono ben precisi, sarà data la precedenza ai soggetti più vicini alla pensione e a chi ha inviato prima la domanda. Gli esclusi devono attendere il 2018 o un provvedimento straordinario della prossima Legge di Bilancio.

Riforma pensioni 2017, evasione contributiva e cumulo gratuito

Tito Boeri, presidente dell’Inps ha parlato anche del lavoro in nero e dell’evasione contributiva stimando che in un anno ci sono perdite di 11 miliardi di euro che corrispondono al 6-7% del totale dei contributi versati all’Inps. C’è ancora molto da fare per recuperare questa base contributiva e assicurare all’ente pensionistico i fondi. Intanto il Ministero del Lavoro e delle politiche sociali ha approvato la circolare relativa al cumulo gratuito dei periodi contributivi non coincidenti che interessa quei contributi previdenziali che sono stati versati alle casse di previdenza dei professionisti.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*