PES 2019: licenza per 7 nuovi campionati

PES 2019 includerà 7 nuovi campionati e farà un salto in avanti molto importante, che permetterà di ridurre sempre più il gap che c’è con Fifa. L’annuncio da parte della Konami ha svelato quali saranno i 7 nuovi campionati che potranno essere inclusi all’interno del nuovo gioco: la Superliga Danese, la Liga NOS Portoghese, la Pro League Belga, la Super League Svizzera, la Ladbrokes Premiership Scozzese, la Superliga Argentina e, soprattutto, la Premier Liga Russa, che non ci sarà su Fifa ma rappresenterà un’esclusiva unica di PES 2019.

PES 2019: salto in avanti della Konami, nuove licenze

La Konami ha annunciato che saranno 7 le nuove licenze integrate all’interno di PES 2019. Il gap che c’è stato nel corso degli anni tra PES e Fifa, deriva, più che dal resto, dalla mancanza di squadre da poter utilizzare all’interno del gioco, che obbliga i giocatori a doversi servire, essenzialmente, sempre degli stessi team. Un problema di licenze che si è riversato non solo sulla mancata scelta di molti campionati (dove le squadre sono presentate con nomi incomprensibili, o sono del tutto assenti) ma anche dei giocatori, per nulla realistici rispetto a Fifa.

Nel nuovo PES 2019, insomma, alcune dinamiche potrebbero cambiare e, sostanzialmente, il gioco dovrebbe migliorare ancora, dopo gli enormi passi avanti fatti negli ultimi anni, che hanno portato nuova linfa al secondo videogioco calcistico più utilizzato. I campionati che saranno scelti sono 7:  la Superliga Danese, la Liga NOS Portoghese, la Pro League Belga, la Super League Svizzera, la Ladbrokes Premiership Scozzese, la Superliga Argentina e, soprattutto, la Premier Liga Russa. Grande esclusiva di PES sarà proprio quest’ultima, con la possibilità di poter utilizzare squadre blasonate come Zenit, CSKA e Spartak Mosca.

PES 2019, le parole di Jonas Lygaard

Non solo le licenze di 7 nuovi campionati, ma anche il nuovo software “Enlighten”, che permette al gioco di essere molto più realistico. Tutti elementi che miglioreranno sensibilmente la prestazione dei giocatori di PES, che vedranno dinanzi a loro un gioco migliorato anche dal punto di vista del realismo di immagini, colori, meccaniche e dinamiche di gioco. Grazie al nuovo software, infatti, la nuova grafica per tutte le piattaforme sarà 4K HDR. Con la funzione “Global Illumination”, infatti, ci sarà una nuova disposizione anche di luci e ombre, che garantiranno degli effetti migliori, differenti stadio per stadio. Anche manto erboso e struttura degli stadi cambieranno, avvicinandosi sempre più alla realtà. Dulcis in fundo, la presenza (dopo un anno di pausa) di campi innevati: con l’introduzione delle squadre russe, certamente il realismo aumenterà sempre più.

Chiaramente, un miglioramento di questo tipo, ma soprattutto l’esclusiva di un campionato intero hanno portato a riscontri più che positivi da parte di Jonas Lygaard, Senior Director for Brand and Business Development di Konami Digital Entertainment B.V., che ha così commentato l’acquizione delle nuove licenze: “Abbiamo molta fiducia nel percorso che abbiamo deciso di intraprendere con l’acquisizione di nuove licenze, questo è solo il primo passo verso un ulteriore miglioramento di PES. PES 2019 sarà il nostro migliore videogioco di sempre e includerà più licenze di club e di campionati che in passato.”

Il gioco sarà disponibile a partire dal 30 Agosto, chiaramente su Playstation 4, Xbox One, PC (attraverso Steam). Giocatore presente sulla copertina del gioco sarà Philippe Coutinho, uno dei tasselli che hanno infiammato il mercato di questa stagione calcistica, attraverso ottime prestazioni sia al Liverpool che al Barcellona. Sarà, inoltre, presente anche una versione speciale (con gli obiettivi myClub integrati) che vedrà in copertina la presenza di David Beckam.

 

Informazioni su Bruno Santini 134 Articoli
Amante della scrittura e dell'attualità, esperto di news che spaziano tra svariati temi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.