Polizza infortuni avvocati obbligatoria, cos’è e come funziona

0
Polizza assicurazione infortuni avvocati obbligatoria che cos'è e come funziona

In attesa di capire se sarà obbligatoria o facoltativa, ecco che cos’è e come funziona la copertura assicurativa professionale di Responsabilità Civile  e la polizza infortuni per gli avvocati

Obbligo Avvocati stipula polizza Responsabilità Civile e Infortuni, cos’è e come funziona

Entrerà in vigore a breve, dopo la proroga di 30 giorni stabilita il 10 ottobre 2017 dal Ministero della Giustizia, il decreto relativo all’obbligo per gli avvocati di stipulare una sorta di copertura assicurativa di Responsabilità Civile e una specie di assicurazione contro gli infortuni derivante dalla propria attività lavorativa. Il decreto non è una sorpresa per gli avvocati, i quali avevano un anno di tempo per adeguarsi, visto che le novità sono in linea con gli obblighi assicurativi imposti dal 2013 ai professionisti iscritti all’albo. Ora, verrà abbinata una polizza infortuni, anche da adeguare alle polizze già sottoscritte.

Polizza infortuni avvocati obbligatoria o assicurativa, cosa prevede la legge

Si tratta dell’articolo 4 del decreto del 22 settembre 2016, che entrerà a breve in vigore e che, ad oggi, prevede che l’assicurazione infortuni operi per l’attività degli avvocati ma anche di collaboratori, praticanti, dipendenti che non siano già tutelati dall’assicurazione I.N.A.I.L.. SI parla di obbligo, anche se si ha intenzione di renderla facoltativa per alcuni aspetti e dettagli. La polizza dovrebbe essere stipulata per intervenire in caso di infortuni durante l’attività lavorativa da comportare invalidità temporanea o permanente, o la morte dell’assicurato, nonché coprire le spese mediche conseguenti all’infortunio. Essa dovrebbe essere estesa anche alle trasferte e agli spostamenti necessari per l’attività. Il decreto precisa le somme minime assicurabili, nella misura di 100.000 Euro per il capitale caso morte, 100.000 Euro per l’invalidità permanente e 50 Euro di diaria giornaliera in caso di invalidità temporanea.

Differenza tra polizza infortuni e copertura assicurativa Responsabilità Civile Avvocati

Il professionista dovrà obbligatoriamente fornire gli estremi delle polizze di Responsabilità Civile e Infortuni a tutti i clienti che ne faranno richiesta e i dati assicurativi dovranno essere a disposizione di terzi, principalmente presso l’Ordine di Iscrizione e presso il Collegio Nazionale Forense. Per la Responsabilità Civile Professionale, l’articolo 2 stabilisce che questa polizza debba prevedere retroattività illimitata e un’ultrattività di almeno dieci anni per gli avvocati che smettono di esercitare. Il contratto di assicurazione deve contenere clausole che escludano in modo esplicito la possibilità di recesso dal contratto di assicurazione dopo la denuncia di un sinistro o il suo rimborso, nel periodo di validità del contratto e negli anni di ultrattività.