Ponte Morandi: Autostrade cede il 20%, questi i motivi della perdita

0
Ponte Morandi: Autostrade cede il 20%, questi i motivi della perdita

Il fine settimana sarà un vero e proprio incubo per Atlantia, la holding che controlla la maggior parte delle autostrade italiane. Il crollo del ponte Morandi di Genova, avvenuto il 14 agosto, ha provocato la morte di 39 persone e centinaia di sfollati. A seguito di quanto accaduto, il governo ha deciso di revocare la concessione alla società che gestiva il tratto di autostrada crollato due giorni fa. La conseguenza principale della revoca, la holding rischia di cedere fino al 25%, con grandi ripercussioni sui bond. Intanto, arriva anche la replica da parte della società, che tenta di difendersi contro la revoca del governo.

Aumento naturale e rassodante, Pagamento alla consegna GRATIS

Revoca concessione per il ponte Morandi: le perdite di Atlantia

La revoca della concessione da parte del governo alla società che gestiva il tratto autostradale di ponte Morandi, crollato due giorni fa, ha provocato effetti negativi per Atlantia. La holding ha ceduto il 20%, e rischia di perdere fino al 25% per effetto della decisione del governo.

La società aveva già perso in Borsa prima della tragedia di Genova: la flessione del titolo era stata del 5,39%. Le ripercussioni negative sono anche sui bond; le obbligazioni con scadenza a luglio 2027 hanno perso il 6,7% (a quota 88,6), mentre quelle con scadenza 2023 hanno avuto una flessione del 4,02% (a quota 97,24).

Il comunicato della holding di Autostrade

La revoca della concessione alla società che gestiva il tratto autostradale crollato due giorni fa ha provocato la reazione negativa da parte di Atlantia, la holding che gestisce la maggior parte delle autostrade italiane. Secondo Atlantia, la revoca è avvenuta senza le giuste modalità, in assenza di accertamenti necessari.

Questo il comunicato della holding di Autostrade: “Atlantia S.p.A in relazione a quanto annunciato in merito all’avvio di una procedura finalizzata alla revoca della concessione nella titolarità della controllata Autostrade per l’Italia, deve osservare che tale annuncio è stato effettuato in carenza di qualsiasi previa contestazione specifica alla concessionaria ed in assenza di accertamenti circa le effettive cause dell’accaduto”. Aggiunge, poi, Atlantia: “Le modalità di tale annuncio  possono determinare riflessi per gli azionisti e gli obbligazionisti”.

Piperina e Curcuma in OFFERTA, Pagamento alla consegna GRATIS