Protesi dentali, come tutelarsi da quelle fasulle?

0
Protesi dentali non a norma, quali rischi per la salute?

Come possiamo capire se il nostro dentista sta utilizzando una protesi dentale non a norma? Sempre più medici fanno ricordo a questi prodotti senza considerare che mettono in pericolo la nostra salute. Vi diamo qualche suggerimento per evitare truffe.

Come riconoscere le protesi dentali fasulle?

Non è facile capire se la protesi dentale che ci propone il dentista è a norma. Molti di questi prodotti vengono realizzati con materiali non idonei e soprattutto pericolosi per la salute come il nichel e il cadmio in quantità che superano quelle consentite dalla legge. L’Accademia Italiana di Odontoiatria Protesica (AIOP) ha condiviso una serie di consigli per evitare truffe e difendersi dai dentisti poco professionali. Il primo è quello di richiedere la Dichiarazione di conformità della protesi che viene rilasciata dal laboratorio odontotecnico dove è prodotta. Nel documento ci sono le informazioni sui materiali di cui è composta la protesi dentale e le quantità.

Obbligo di Dichiarazione di conformità

In base alla normativa 93/42 CEE il dentista è obbligato a rilasciare il certificato della protesi dentale su richiesta del paziente. L’odontotecnico ne realizza uno per ogni protesi commissionata. E i pazienti secondo l’AIOP devono essere informati su questo loro diritto. Un paziente informato infatti può imparare a riconoscere meglio i professionisti dai ciarlatani. I casi di cronaca parlano chiaro e sono diverse le storie di pazienti che hanno ricevuto protesi dentali fasulle. L’AIOP ha condotto alcuni test a campione, facendo emergere questa realtà. Ogni materiale può scatenare reazioni allergiche, quindi è consigliabile conoscere nei dettagli la composizione della protesi dentale visto che dovremo portarla per molti anni.

Pulizia della protesi dentale

Tra gli altri consigli forniti dall’associazione c’è anche la richiesta di informazioni sulle modalità di pulizia e manutenzione della protesi. Inoltre eventuali terapie devono essere effettuate da un dentista che è iscritto regolarmente all’albo e non dall’odontotecnico. Giuliano Vitale dirigente della sezione odontotecnica di AIOP invita a “diffidare delle protesi offerte a prezzi particolarmente economici, che potrebbero essere state realizzate con procedure o materiali non idonei”. L’accademia italiana di odontoiatria protesica ha condiviso un opuscolo gratuito dove si possono trovare altre delucidazioni in merito a questo argomento.

[amazon_link asins=’B00KBWBPRY,B00D3HZVEW,B00NOATO1O’ template=’ProductCarousel’ store=’giocattoli20c-21′ marketplace=’IT’ link_id=’a11e77e9-3e34-11e8-8905-61338d24bcb4′]