Psoriasi, nuovi rimedi per il disturbo

0
psoriasi

La psoriasi è una condizione molto fastidiosa, potenzialmente in grado di causare problematiche invalidanti a chi la vive in prima persona (non coinvolge gli organi vitali). La buona notizia è che, negli ultimi anni, grazie alla scienza si sono fatti strada dei nuovi rimedi molto utili e capaci di far dimenticare le pesantissime conseguenze psicologiche. Prima di scoprire quali sono, vediamo qualche informazioni preliminare in merito alle cause e ai sintomi della condizione.

Cos’è la psoriasi?

La psoriasi è una condizione che, come evidenziato dagli esperti del gruppo Humanitas, si può descrivere come una situazione di instabilità della crescita dell’epidermide in diverse zone del corpo (può anche insorgere e scomparire spontaneamente).

Fondamentale è specificare che, quando la si nomina, si inquadrano diverse tipologie. Ecco quali:

  • Psoriasi in placche
  • Psoriasi guttata
  • Psoriasi pustolosa
  • Psoriasi eritrodermica
  • Psoriasi seborroica
  • Psoriasi amiantacea

La tipologia più diffusa è senza dubbio quella in placche. Come è chiaro dal nome, si manifesta con l’insorgenza, a livello cutaneo, di placche eritematose. Queste ultime sono ricoperte da scaglie con una cromia tendente all’argenteo.

Cosa si può dire in merito alle cause? L’elenco al proposito è molto lungo e comprende per esempio i traumi – p.e. le fratture ossee o gli interventi chirurgici pesanti – ma anche lo stress e l’assunzione di alcuni farmaci, come per esempio i betabloccanti. Data questa doverosa premessa, vediamo assieme quali sono i rimedi più innovativi quando si parla di trattamenti contro la psoriasi.

Farmaci biologici

Quando si parla di rimedi innovativi contro la psoriasi, è impossibile non chiamare in causa i farmaci biologici. In questo novero, è possibile includere il trattamento con Secukinumab. Questo farmaco è a base di un anticorpo umano che ha un ruolo cruciale, ossia l’inibizione della citochina proinfiammatoria interleuchina IL-17A, la cui azione è alla base dell’insorgenza di eritemi e desquamazioni. Prodotta dai linfociti T helper 17, è centrale nei processi che portano all’infiammazione.

Tornando al farmaco, ricordiamo che la scienza si è concentrata in particolare sull’efficacia in caso di diagnosi di psoriasi a placche. In contesti di sperimentazione clinica, gli effetti positivi del farmaco sono stati più volte provati. Degna di nota, però, è la scarsità di dati relativi all’efficacia del farmaco biologico fuori dalle situazioni appena ricordate. Nello specifico, è il caso di ricordare che la ricerca deve fare ancora passi rilevanti per quanto riguarda la capacità di questo rimedio in merito alla riduzione della gravità dei sintomi.

Rimedi naturali

Quando si parla di rimedi contro la psoriasi, è doveroso aprire la parentesi dei rimedi naturali. Come dimostrano i casi di linee come PSOCUREgold, quando si ha a che fare con questa fastidiosa condizione si può fare riferimento a diversi ingredienti che aiutano a tenere sotto controllo l’infiammazione.

In questo novero è possibile includere l’olio di iperico, il pantenolo, gli estratti di aloe ed elicriso (abbiamo citato solo alcune tra le possibili alternative). Come agiscono questi prodotti? Creando sull’epidermide una sorta di pellicola che ha un ruolo protettivo cruciale. La sua presenza, inoltre, favorisce la penetrazione degli agenti attivi attraverso gli strati sottocutanei.

Conclusioni

Discutere di lotta contro la psoriasi significa, per forza di cose, fare un accenno anche alla prevenzione. A tal proposito, è bene specificare che si può agire nei casi in cui i fattori di rischio non sono di natura genetica. Tra i consigli più utili in merito troviamo il fatto di agire sullo stile di vita. Molto utile è per esempio normalizzare il peso corporeo, ma anche smettere di fumare ed evitare le fonti di stress (o almeno imparare a controllare la loro influenza).