Qual è la leggenda di Pizzomunno e Cristalda?

0
Max Gazzè canta la leggenda di Pizzomunno e Cristalda: omaggio a Vieste

Il Festival di Sanremo 2018 ci ha fatto conoscere una bellissima leggenda, è quella di Pizzomunno e Cristalda. Max Gazzè ha deciso di comporre una ballata romanticissima per raccontare la leggendaria storia ambientata a Vieste. La città ha persino proposto al cantante la cittadinanza onoraria.

Aumento naturale e rassodante, Pagamento alla consegna GRATIS

Max Gazzè a Sanremo 2018

Per noi Max Gazzè resta sempre il “timido ubriaco” che imbraccia la chitarra e con la sua voce vellutata canta versi d’amore alla sua amata sposa. Correva l’anno duemila e anche se oggi il suo outfit è elegante e non country come in quel Sanremo, le emozioni sono sempre le stesse. Max Gazzè infatti ha la capacità di dare vita alle poesie, musicandole. La Leggenda di Pizzomunno e Cristalda è una storia pugliese. Il significato della canzone riporta proprio la storia dello scoglio bianco alto 25 metri, che si trova su una delle spiagge di Vieste.

Leggenda del Gargano

Come tutte le leggende anche quella di Pizzomunno e Cristalda è stata tramandata nei secoli, è una storia di amore, gelosia e vendetta. Pizzomunno, giovane pescatore, si innamora di Cristalda. Il sentimento è ricambiato e i due vivono una storia bellissima. Spesso Cristalda lo aspetta sulla spiaggia, e Pizzomunno in mezzo al mare deve stare attento a non cedere al canto delle sirene, gelosissime del loro amore. Pizzomunno ama Cristalda e resiste, ma le sirene, umiliate dal pescatore decidono di vendicarsi. Mentre i giovani sono sulla spiaggia le creature marine la rapiscono e la costringono a vivere in eterno negli abissi del mar Adriatico.

Il monolite bianco di Vieste

La reazione di Pizzomunno al rapimento di Cristalda è l’origine della leggenda. Il giovane rimane pietrificato per il dolore. Il monolite di 25 metri è proprio lui, Pizzomunno, intrappolato di fronte al mare, che aspetta il ritorno di Cristalda. Max Gazzè a Sanremo 2018 canta: «Lui impazzì davvero, provando a salvarla, perché più non c’era. E quell’ira accecante lo fermò per sempre. E così la gente lo ammira da allora, gigante di bianco calcare che aspetta tuttora il suo amore rapito e mai più tornato». Il sindaco di Vieste vuole omaggiare il cantautore e gli ha offerto la cittadinanza onoraria, un riconoscimento molto importante, anche se la vittoria di Sanremo 2018 potrebbe dare ancora più valore alla storia di Pizzomunno e Cristalda.

Aumento naturale e rassodante, Pagamento alla consegna GRATIS

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.