Reazione a Catena, è polemica: eliminati I Tre Di Denari

I Tre di Denari eliminati da Reazione a Catena e la polemica impazza: in molti sostengono che siano stati sfavoriti palesemente dalla trasmissione condotta da Amadeus. Molti fan stanno gridando alla teoria del complotto per i ragazzi di Muggiò, colpevoli di aver vinto troppo. Francesco, Marco e Michael hanno sbancato la popolare trasmissione e sbaragliando gli avversari, vincendo quasi 400mila Euro, ma hanno dovuto alzare bandiera bianca: a scalzare i campioni, tre ragazze modenesi, Le Caffeine, le quali li hanno battuti 13 a 12, proprio sul filo di lana e con una parola che ha scatenato i dubbi dei telespettatori, nonostante non sia stata prevista nessuna sanzione per loro durante la trasmissione.

Il web è in fermento per l’eliminazione de I Tre Di Denari: durante la loro permanenza, hanno vinto una cifra astronomica, troppi secondo i loro sostenitori ed è per questo che i tre ragazzi sono stati mandati a casa. Ma i loro fan sostengono che sono stati sfavoriti apposta, visto che le loro parole erano fenomenologia, alienazione, meditabondo, mentre quelle delle tre avversarie: nero, bianco, sole. Inoltre, pare che Le Caffeine abbiano detto due pezzi e successivamente bikini, violando una regola del programma. Ma non sono state sanzionate.

Ma i fan de I Tre Di Denari possono stare tranquilli: pur eliminati, torneranno a Reazione a Catena. Ci saranno delle serate speciali del programma condotto da Amadeus, anche se per ora non si sa la data. Ma la tesi del complotto per eliminare il trio è viva nel web, soprattutto da parte di molte fan tristi perché non potranno più tifare per Francesco, Marco e Michael, tre fenomeni che hanno portato a casa quasi 400mila Euro, battendo il record della trasmissione. Si placherà questa polemica o Le Caffeine, ovvero le nuove campionesse in carica, vorranno aggiungere qualcosa al riguardo?

 

Crema Anticellulite Barò Cosmetics, leggi info su sito Ufficiale

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*