Ricetta Nutella: meno nocciole e più zucchero, la rabbia del web

0
Ricetta Nutella: meno nocciole e più zucchero, la rabbia del web

Un sito tedesco ha scoperto che la Ferrero aveva cambiato la ricetta della Nutella senza informare i consumatori. Il caso è stato rilanciato in Francia e l’azienda di Alba ha dovuto ammettere questa variazione. I fan della crema di nocciole sono arrabbiati ed è nata la campagna social #boycottNutella.

Nutella nuova ricetta: cosa è cambiato?

La Germania ha deciso di specializzarsi nelle frodi alimentari, così a qualche giorno di distanza dal caso degli orsetti Haribo e delle condizioni di lavoro dei dipendenti brasiliani, ecco che un sito tedesco ha scoperto che la Nutella è cambiata. Secondo i giornali francesi la Ferrero ha modificato “discretamente” la sua ricetta originale aggiungendo più zucchero e latte in polvere. Il gusto è sempre lo stesso secondo l’azienda di Alba che ha subito diramato un comunicato stampa per rassicurare i consumatori, ma il caso ormai aveva valicato i confini della Germania e della Francia, arrivando in tutto il mondo tramite il passaparola social.

Nutella più chiara, meno nocciole per la crema Ferrero

La Nutella era la crema di nocciole più buona del mondo, tante le imitazioni, spesso scadenti. Alla luce delle modifiche nella ricetta originale i consumatori non sono più tanto convinti della genuinità del prodotto top dell’azienda piemontese. L’associazionetedesca, la Verbraucherzentrale Hamburg ha fatto analizzare la Nutella perché il colore della crema era più chiaro rispetto al solito, sul suo blog ha documentato tutto proponendo un confronto fotografico.

Nessun ritocco ma solo l’amare verità, ecco perché l’azienda Ferrero ha dovuto confermare di aver apportato alcune modifiche alla ricetta originale della Nutella che resta tutt’ora segretissima. La multinazionale del dolce ha spiegato che voleva solo soddisfare i palati dei consumatori. Il cambiamento del colore è dovuto alla maggiore quantità di latte in polvere utilizzato per la Nutella che ha sostituito il siero di latte, e non comporta modifiche dal punto di vista qualitativo e organolettico.

#boycottNutella: campagna contro la crema di nocciole

Per la Verbraucherzentrale Hamburg la ragione è una riduzione dei costi di produzione perché la quota del latte scremato in polvere è passata dal 7,5% all’8,7%. La formula segreta quindi ha più zucchero e una percentuale minore di cacao e nocciole, materie prime che hanno un prezzo più elevato sul mercato. Il contenuto esatto degli ingredienti, nonostante le sollecitazioni, non è stato diffuso e ora su Twitter e Facebook sono partite delle vere e proprie campagne contro l’azienda. L’hashtag #boycottNutella è virale in tutto il mondo e c’è chi ne approfitta per ricordare che faceva già male prima del cambiamento, ora è ancora più grassa.