Rosmarino, melograno e semi di vite sostituiscono gli antiossidanti per gli astronauti

frutta antiossidante per il corpo

Ricercatori di più Università, Campus Biomedico di Roma, Università degli Studi Roma La Sapienza e Università degli Studi di Firenze hanno condotto una ricerca che li ha condotti a un mix che costituirà il nuovo prodotto che utilizzeranno gli astronauti come antiossidante nelle permanenze nello spazio.

Il progetto Papard, questo il nome dato a questa ricerca, studiata per lo spazio, avrà anche applicazione su diverse malattie degenerative provocate dall’ossidazione. Rosmarino, melograno e semi di vite avranno il compito di proteggere gli astronauti dai nefasti effetti dei raggi cosmici.

In realtà non solo i raggi cosmici generano il rischio di ossidazione nello spazio ma secondo gli scienziati questo mix, peraltro naturale, è molto più efficace degli antiossidanti in uso finora. L’applicazione terrestre potrà rivestire particolare importanza, ad esempio, per contrastare le terribili ossidazioni che seguono terapie radiologiche e che spesso sono controllabili e contrastabili a fatica.

Rosmarino, melograno e semi di vite, hanno, infatti, una grande capacità di eliminare specie reattive e rallentare i processi di ossidazione.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*