Sanremo 2017 Twitter, Caterina Balivo contro Diletta Leotta

Sanremo 2017 Twitter Caterina Balivo contro Diletta Leotta

La prima serata della kermesse canora andata in onda ieri sera su Rai1 è sulla bocca di tutti, soprattutto del come Maria De Filippi abbia scalzato Carlo Conti, presentando il Festival di Sanremo 2017 con cura e calma. Tanti gli ospiti: Ricky Martin che ha fatto ballare tutto il Teatro Ariston, Tiziano Ferro e Carmen Consoli con al loro esibizione emozionante, Maurizio Crozza, Ubaldo Pantani/Bob Dylan e Raul Bova. Ma Diletta Leotta ha fatto infuriare più di una persona, tanto che Caterina Balivo è andata contro la giornalista sportiva di Sky con un commento al veleno su Twitter. Cosa ha fatto infuriare l’x Miss Italia e conduttrice di Detto Fatto?

Gli uomini hanno guardato più volentieri il Festival di Sanremo 2017 quando, dalle fatidiche scale, è scesa la giornalista Diletta Leotta. I commenti su Twitter invece erano contrastanti: addirittura Caterina Balivo si è scagliata contro la bionda giornalista Sky per un particolare che non è affatto piaciuto alla maggioranza delle donne intente a vedere la prima serata della kermesse canora su Rai1. Le pesanti critiche si devono al look della Leotta.

Diletta Leotta, l’anno scorso, è stata vittima di un attacco hacker che ha diffuso delle sue foto intime. La giornalista sportiva è stata ospite di Carlo Conti e Maria De Filippi sul palco di Sanremo 2017 per parlare anche di questo con un look particolare: abito rosso lungo con un grande spacco e un top. La giornalista, quando si parlava dell’attacco subito, ha condannato il gesto, ma Caterina Balivo è andata contro questo pensiero, scrivendo su Twitter che non può parlare della violazione della privacy con quel vestito e con la mano che cerca di allargare lo spacco della gonna. La conduttrice di Detto Fatto è stata alquanto criticata, ma l’ex Miss Italia è rimasta della sua idea. Ci sarà una replica?

Crema Anticellulite Barò Cosmetics, leggi info su sito Ufficiale

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*