Scoperta in Turchia la tomba di San Nicola alias Santa Claus

San Nicola Santa Claus Babbo Natale San Niccolò Bari Turchia

Gli archeologi hanno fatto un ritrovamento a dir poco incredibile su San Nicola che stravolgerebbe la credenza popolare: San Niccolò, Santa Claus o Babbo Natale come lo definiscono gli americani, potrebbe non essere sepolto a Bari, bensì in una chiesa antica a Demre, a sud della Turchia.

La vera tomba di San Nicola non è a Bari: Santa Claus giace in Turchia

Gli archeologi turchi sarebbero più vicini a ritrovare quella che potrebbe essere la Tomba di San Nicola. Questa si troverebbe sotto la pavimentazione di una chiesa nel distretto di Demre, nella provincia meridionale di Antalya. La chiesa in questione, dedicata al Santo, sarebbe dunque nel distretto dove questi è nato e vissuto (e che include la città natale di Patara e la vicina Myra, dove fu vescovo). Lo riporta il quotidiano turco Daily Sabah e riportata anche dal sito inglese The Telegraph. Il mondo anglosassone identifica San Nicola, chiamato San Niccolò, come Santa Claus, ovvero il Babbo Natale dai vestito rosso e dalla barba lunga. Noi italiani sono coinvolti nostro malgrado, visto che le reliquie conservate a Bari potrebbero quindi non essere quelle del santo patrono della città pugliese.

Tomba Santa Claus in Turchia, la scoperta su San Niccolò

Mentre si conducevano alcuni rilevamenti in questa antichissima chiesa turca, si è individuata una sezione che conterrebbe una tomba. Al momento vi sono otto ricercatori al lavoro presso il sito, guidati dal professor Sema Doğan. Il direttore dell’Autorità sui monumenti per la provincia di Antalya, Cemil Karabayram ritiene assieme ai suoi collaboratori che questo santuario si sia perfettamente conservato nonostante intemperie e saccheggi causati dai vari tumulti, però è abbastanza difficile da raggiungere per i numerosi mosaici sul pavimento. La chiesa sarebbe stata bruciata e ricostruita, ma tutti sono ottimisti sulla possibilità di ritrovare quella che sarebbe la tomba inviolata di San Nicola. Per le ricerche, sono state impiegate apparecchiature elettroniche proprio per non danneggiare le preziose opere.

Tomba di San Nicola in Turchia, la leggenda di Santa Claus

Demre, precedentemente conosciuta con il nome di Myra, si trova nella provincia di Antalya e si pensa fosse il luogo di nascita del vescovo, vissuto nel 4° secolo. La leggenda vuole che San Nicola da Myra sia passato alla storia per la sua generosità verso i bambini. Infatti, si dice che lasciava dei regalini a sorpresa per loro, magari dolcetti o denari dentro le scarpe (poi diventate calze col passare del tempo). Per questo, anche nella tradizione italiana del Nord Italia, si festeggia San Niccolò il 6 dicembre. Gli americani, molto più commerciali, lo hanno invece trasformato in Babbo Natale o Santa Claus, una figura buona che distribuiva regali ai bambini. Dapprima, si chiamava Sinterklass, poi trasformato in Santa Claus per la Coca-Cola, con il suo vestito rosso e largo e la sua barba bianca.

Tomba di Santa Claus in Turchia, prete anonimo al posto di San Nicola a Bari

Sicuramente, se sarà certificato che San Nicola non è sepolto a Bari, bensì a Demre, si dovrà rivedere la storia. Di sicuro, la regione turca avrà dei benefici, visto che i fedeli che praticano la venerazione di San Nicola sono numerosi. Ci si chiede chi sia realmente sepolto nella Basilica barese, probabilmente un prete sconosciuto fatto passare per Santa Claus, o San Niccolò, ma ugualmente importante per la cittadina. In teoria, nel 343 Dopo Cristo, anno della morte, il vescovo fu seppellito sotto la chiesa di Demre e ci rimase fino all’11esimo secolo, quando fu traslato da qui a Bari da dei mercanti. I Cristiani da ogni parte del mondo sapevano fino ad oggi che la Basilica di San Nicola nel capoluogo pugliese era la tomba dell’omonimo santo, ma ora sorgono dubbi su di chi siano quelle ossa.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*