Sfera che provoca terremoti: in Germania la scoperta shock

Sfera che provoca terremoti: no non una bufala ma una scoperta shock fatta nei boschi della Germania. Non è altro che una stazione sismografica che studia i terremoti e che fu ideata nel 1902 e risulta tuttora funzionante.

Sfera che provoca terremoti: cos’è

Oggi è un monumento turistico, ma fino al 2005 era usata da studiosi ed esperti per analizzare i fenomeni sismici. E’ una grande palla di acciaio, una sfera dal peso di circa quattro tonnellate tenuta su da una impalcatura alta 14 metri. È situata in mezzo a un bel bosco nei pressi di Gottinga in Germania e a primo impatto, in mezzo agli alberi, la si scambia per i resti di una misteriosa arma di morte medievale.

Invece è una costruzione del 1902 avvenuta ad opera del fisico tedesco Emil Wiechert per raccogliere dati e studiare la crosta terrestre. A quei tempi, non c’erano le armi di distruzione che esistono oggi e che possono provocare SISMI, come avviene in Siria quando si verifica il lancio di missili.

Sfera che provoca terremoti: come funziona

In realtà la sfera di acciaio fu aggiunta da un allievo dello studioso, Ludger Mintrop che mise in piedi l’impalcatura su un terreno calcareo: voleva capire se lasciandola cadere a terra si formassero onde sismiche artificiali. E così fu. In sostanza la caduta della palla provoca i terremoti.

Oggi ogni prima domenica del mese è possibile recarsi nel bosco grazie a visite guidate in cui la enorme sfera si lanciata per terra causando piccoli movimenti sismici. Sul posto c’è poi montao il sismografo a pendolo invertito costruito da Wiechert e altri vecchi strumenti per studiare i terremoti, come dei tamburi rotanti di rotoloni di carta che sono stati i precursori degli attuali sismografi.

Informazioni su Alessia D’Anna 492 Articoli
studentessa in giurisprudenza amante della scrittura, con esperienza nelle notizie dell'ultima ora

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*