Stanchezza autunnale adulti e bambini, come contrastarla con il cibo

0
Stanchezza autunnale adulti e bambini, come contrastarla con il cibo

Quali sono gli alimenti per adulti e bambini che aiutano a dare energia durante il cambio di stagione e a contrastare l’affaticamento e la debolezza di autunno. 

Cibi contro la stanchezza autunnale, quali sono e cosa mangiare per essere energici

Il cambio di stagione comporta sempre un cambiamento che si sente tutto nel proprio fisico. Poco importa che siano le prime giornate di primavera o il primo fresco d’autunno, l’umore potrebbe essere altalenante e le forze potrebbero ridursi al minimo. Un particolare affaticamento e tanta debolezza sono i sintomi tipici cui spesso si va incontro durante il cambio di stagione. Come si fa a prevenire questa sorta di malessere e a contrastare la stanchezza autunnale in adulti e bambini? Semplice, con il cibo. Grazie a 5 alimenti che possono trovarsi già in dispensa, si possono alleviare fastidi e stanchezza psicofisica tipica di quando arriva l’autunno.

Fagioli, legumi e spinaci contro la stanchezza autunnale adulti e bambini

Uno dei cibi che può allontanare la stanchezza autunnale negli adulti è un legume, per l’esattezza i fagioli. Sono fonti di fibre e proteine, ma anche fonte di carboidrati e sali minerali importanti, quali fosforo, ferro, potassio e calcio. Un alimento ottimo, nutriente e che favorisce anche il regolare transito intestinale. Si possono abbinare a dei cereali integrali per ottenere delle proteine complete, a patto che il consumo non crei meteorismo e gonfiori addominali. Tuttavia, molti chef scelgono di aggiungere alla loro acqua di cottura erbe, spezie o alga Kombu per renderli digeribili. Contro la stanchezza stagionale si possono mettere in campo tutti i legumi, visto che contribuiscono a mantenere gli zuccheri nel sangue a un livello costante. Per prevenire la carenza di ferro e i cali di energia, è utile mangiare  degli spinaci per contrastare stanchezza mentale e fisica, anche se ai bambini non piacciono tanto. I sintomi di carenza di questo minerale sono difficoltà di concentrazione, insonnia e una perdita dell’appetito. Si consiglia di accompagnare questo alimento con cibi o bevande ricche di vitamina C e di evitare di mangiare latticini: rispettivamente, favoriscono e inibiscono l’assorbimento di ferro causa troppo calcio.

Yogurt e avena contro la stanchezza autunnale adulti e bambini

I probiotici contenuti nello yogurt sono in grado di combattere la sindrome da stanchezza cronica in adulti e bambini. Lo yogurt inoltre contiene dei fermenti che contribuiscono al mantenimento di un equilibrio della flora intestinale, aiutando l’organismo ad eliminare scorie, agenti patogeni e batteri dannosi. Inoltre, i probiotici stimolano i livelli di triptofano, sostanza simile alla serotonina, e donare calma e rilassatezza. Meglio gustare lo yogurt bianco naturale privo di zuccheri aggiunti almeno tre volte alla settimana. Per chi vuole recuperare energie e debellare sin da subito la stanchezza autunnale, meglio affiancarlo a uno dei cereali più indicati per la prima colazione, ovvero l’avena. Favorisce il funzionamento dell’apparato digerente e mantiene stabile il livello degli zuccheri nel sangue, facendo in modo che non si verifichino cali di energia improvvisi. Fibre, fosforo e magnesio sono una manna per chi soffre di stanchezza da cambio di stagione, magari accompagnati da una centrifuga di frutta fresca.