Studenti in cerca di lavoro, con il progetto Erasmus c’è una chance in più

Gli studenti alla disperata ricerca per scovare lavoro prima degli altri? La possibilità c’è e si crea con l’Erasmus. Questo è quanto riporta una ricerca condotta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ Indire, con il supporto dell’Istituto Piepoli.

L’Erasmus, chance alla portata di tutti

Ma, oltre a quelli che sono gli aspetti lavorativi, i benefici dell’Erasmus si avvertono di gran lunga anche sulla formazione in generale. Le attività svolte riempiono alla meglio le aspettative. Così, il 98% degli studenti partiti per studiare in un’università straniera, dice di aver raggiunto gli scopi personali di apprendimento. Uno degli elementi più apprezzati è la possibilità di assimilare quelle competenze che nel proprio ateneo non si sarebbero potute apprendere. Convinzione che unisce il 93% degli intervistati, e che riguardano in primis l’approfondimento della lingua del Paese ospitante, seguito dalla conoscenza di nuovi metodi di studio e dalla creazione di relazioni con altre realtà e culture.

Erasmus ed estero, un modo di accrescere competenze di base

Appare dunque evidente come l’Erasmus aiuti a sviluppare anche le cosiddette soft skills, quelle abilità che offrono una marcia in più nella ricerca di un lavoro. Almeno la visione dei ragazzi è questa. Non a caso gli ex studenti Erasmus dichiarano che l’esperienza di studio all’estero sia stata decisiva al 97% nella messa a punto delle capacità di problem solving.

La mobilità universitaria dunque ha un ruolo fondamentale per una percentuale pari al 90%, anche nell’acquisizione delle capacità di analisi (tra gli altri il dato è solo del 72%). Nella stessa misura (90%) l’Erasmus influenza pure la gestione dei propri impegni (solo il 73% dei ‘non mobili’ pensa che sia utile in questo senso) e insegna a partecipare a tipi di lavoro in team: per chi è partito il peso dell’Erasmus su questa skill raggiunge quasi l’88% contro l’83% degli altri.

Informazioni su Alessia D’Anna 523 Articoli
studentessa in giurisprudenza amante della scrittura, con esperienza nelle notizie dell'ultima ora

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.