Taranto, paziente aggredita in ospedale: dichiarata morte celebrale

adriana dursi morte cerebrale

La vittima è Adriana Dursi di 74 anni

Le telecamere di sorveglianza aiuteranno nelle indagini sull’aggressione avvenuta al Pronto Soccorso dell’Ospedale Santissima Annunziata di Taranto: Adriana Dursi è finita in coma dopo essere stata colpita alla testa con un oggetto, mentre si trovava in osservazione in attesa delle dimissioni. Gli agenti della Squadra Mobile del capoluogo hanno ricostruito attraverso le varie testimonianze quanto è accaduto la notte scorsa. Recentemente, per la povera vittima è stata dichiarata la morte celebrale.

Morte cerebrale Adriana Dursi a Taranto

La 74enneAdriana Dursi era giunta al pronto soccorso tarantino in tarda serata per un malore e dopo l’accettazione è stata destinata in uno dei reparti del SS. Annunziata per una consulenza. Subito dopo, è tornata al pronto soccorso in osservazione prima di dimetterla definitivamente. Con lei era presente il figlio, il quale si è allontanato pochi minuti. Tornato accanto al lettino, si è accorto della ferita alla fronte e ha dato l’allarme. La donna è stata trasportata al reparto rianimazione, dove i medici hanno stabilito che è stato un corpo contundente a provocare la lesione. Per Adriana, purtroppo, è sopraggiunta la morte celebrale.

Al vaglio degli inquirenti, molte ipotesi, ma quella più accreditata è un raptus improvviso di un 40enne indicato dai testimoni. Saranno le immagini delle telecamere di videosorveglianza a stabilire cosa sia successo veramente ad Adriana Dursi, anche se le immagini utilizzabili sono solo quelle delle telecamere poste al piano terra dell’ospedale di Taranto.

LE EXTENSION MAGNETICHE PER CIGLIA CHE NON HANNO BISOGNO DI COLLA O ADESIVI

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*