Terremoto a Catania di magnitudo 3.4. Paura tra la folla

0

Catania continua a tremare a causa del terremoto. Nella scorsa notte si è registrata una scossa di magnitudo 3.4 nella zona di Biancavilla Etnea. Paura tra la gente.

Altra scossa di terremoto nel catanese

Altra forte scossa di terremoto nel catanese dove la paura torna a far da padrona. Lo scorso 6 ottobre una scossa di magnitudo 4.6 era stata registrata a Santa Maria di Licodia nel cuore della notte, mentre nella serata di ieri, quando erano da poco passate le 23.00, un’altra scossa si è sentita distintamente a Biancavilla Etnea.

La magnitudo della nuova scossa registrata dall’Istituto Nazionale della Geofisica e Vulcanologia è di 3.4 ed è avvenuta a una profondità di solo quattro chilometri. Anche Catania ha avvertito il tremore della terra e subito sono scattate le prime reazioni sui social.

La paura tra la popolazione

La popolazione si è presto riversata impaurita in strada a seguito della forte scossa. Attualmente non si sono registrati danni né a persone né danni a cose. Molti i cittadini di Biancavilla Etnea e le città vicine che hanno subito condiviso il loro stato di preoccupazioni su Facebook o su Twitter. Molti hanno chiesto ai loro contatti se avessero avvertito la scossa e se stessero tutti bene.

Lo sciame sismico continua

Le scosse di terremoto di questi ultimi giorni sono state molte, anche se di più bassa intensità. Oltre a quella del 6 ottobre, l’INGV ha registrato un altro piccolo sciame sismico con magnitudo 2.2, 2.6 e 2.0. I centri nei quali si è distintamente la scossa di terremoto, oltre Biancavilla Etnea, sono Adrano, Paternò, Ragalna e ancora Belpasso.