Tragedia ad Arezzo: morta bambina dimenticata in auto dalla madre

Tragedia ad Arezzo: morta bambina dimenticata in auto dalla madre

Una bambina di 18 mesi è morta in auto. La madre, dipendente comunale, ha dimenticato che era sul seggiolino

La provincia di Arezzo è sgomenta dopo le ultime notizie, una donna ha dimenticato la figlia di un anno e mezzo in auto ed è andata a lavoro. Secondo le prime ricostruzioni ufficiali, sarebbe stata proprio lei a fare la terribile scoperta quando è andata a prendere l’auto. La piccola era sul seggiolino ma per lei non c’era più nulla da fare, è morta in seguito ad arresto cardiaco dopo essere rimasta per molte ore sotto il sole cocente.

Alcuni abitanti della piazza, come riporta il Corriere della Sera, hanno udito un urlo straziante intorno alle 14 e sono accorsi subito per capire cosa era successo. Nessuno di loro aveva visto la piccola sul seggiolino nella Lancia Ypsilon parcheggiata, i finestrini erano chiusi e nemmeno i passanti sono stati attirati dai pianti della bambina. Chi era presente ha prestato i primi soccorsi utilizzando il defibrillatore del comune, poi sono arrivati i medici del 118 e l’elisoccorso ma era troppo tardi per salvare la piccola.

Quello di oggi non è il primo caso simile, a luglio dello scorso anno un’altra madre in provincia di Livorno aveva dimenticato sua figlia in auto ed era andata a lavorare. In quel caso la vettura era parcheggiata all’ombra ma nell’abitacolo la temperatura era salita a livelli altissimi. La madre si era giustificata dicendo di aver avuto un vuoto di memoria. Tanti i precedenti in cui i genitori erano convinti di aver portato i figli all’asilo prima di andare a lavoro, sono tragedie che si possono evitare?

LE EXTENSION MAGNETICHE PER CIGLIA CHE NON HANNO BISOGNO DI COLLA O ADESIVI

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*