Tubercolosi a Torino: dodicenne colpita, profilassi ai compagni

Autismo e vaccini: padre aggredisce il medico del figlio
Come Aumentare il Seno naturalmente.CLICCA per Info!

Caso di tubercolosi a Torino lascia attonita la scuola media Anna Frank di Sant’Ambrogio, anche se arrivano le rassicurazioni di medici e autorità sanitarie. Si parla infatti di una forma poco contagiosa e la ragazzina che l’ha contratta, una dodicenne ricoverata all’ospedale Regina Margherita di Torino, sarà presto dimessa.

Tubercolosi a Torino, fermento nella scuola

Lo spavento è così grande che, a scuola, è stata indetta un’assemblea con i genitori, convocati insieme ad alcuni rappresentanti delle classi dal dirigente scolastico e di un medico dell’Asl To 3, il dottor Cannato per qualche delucidazione.

La direzione sanitaria dell’Asl ha dato conferma a genitori, studenti e professori che «sono state poste in essere in ambito scolastico le procedure di sorveglianza sanitaria e di controllo», cioè verso tutti coloro che hanno avuto stretti contatti con la bambina, familiari conviventi e anche compagni di classe e insegnanti.

Tubercolosi a Torino, quali sono le condizioni della dodicenne

Per quanto concerne lo stato di salute della ragazzina, la situazione è sotto controllo: i medici la tengono sotto controllo terapico e, se il quadro clinico migliorerà nei giorni a seguire, potrà tornare a casa.

A quanto si dice, il contagio non è avvenuto a scuola, ma a causa di un contatto con un suo zio residente all’estero.

Purtroppo il contagio da tubercolosi è tornato un problema. Delle 382 tubercolosi segnalate a livello regionale, 281 (73,6%) hanno riguardato l’apparato respiratorio, ovvero tubercolosi polmonari, della laringe, della trachea e dei bronchi; in 32 dei 281 casi la malattia tubercolare colpisce, oltre all’apparato respiratorio, anche altre sedi.

Informazioni su Alessia D’Anna 474 Articoli
studentessa in giurisprudenza amante della scrittura, con esperienza nelle notizie dell'ultima ora

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*