Udito, perché è importante sentire da entrambe le orecchie

0
Udito, perché è importante sentire da entrambe le orecchie
Fonte: facebook

L’ascolto binaurale nell’udito è importante come la visione binoculare nel caso degli occhi, allo scopo di percepire simmetricamente i suoni ambientali in maniera ottimale: per questo in Università a Padova è arrivato il ViSpA Lab per bambini e anziani

Ascolto binaurale, cos’è e come funziona

La facoltà di poter ascoltare con entrambe le orecchie tecnicamente si definisce con il termine di ascolto binaurale: è questo il motivo per cui riusciamo ad assegnare una posizione ben precisa ai suoni nello spazio che ci circonda (quindi a definire se un suono ci arriva dalle spalle, da destra o sinistra) e che ci permette di stimare la distanza spaziale del suono stesso, se è fissa o in movimento.  Tutte queste capacità nella vita di ogni giorno si danno per scontate, ma sono importantissime e se mancano vengono a crearsi gravissimi problemi. Non è un caso, purtroppo, che i bambini con ipoacusia evidenziano difficoltà nella comunicazione, con importanti ripercussioni negative nell’ambito affettivo e familiare. Per concretizzare, loro provano il triplo del fastidio che una persona che ci sente perfettamente subisce quando solo uno dei due condotti uditivi è ostruito.

Udito incide su iterazione, scuola e lavoro

Il Professor Alessandro Martini, ordinario di otorinolaringoiatria presso l’Università degli Studi di Padova, rende noto uno studio iniziato negli Anni 80 e condotto presso l’Università di Padova. L’istituto ha selezionato 150 bambini con una sordità completa monolaterale: 30 fra questi bambini e adolescenti sono stati sottoposti a test di localizzazione sonora e riconoscimento del parlato nel rumore rispetto a 30 pari età con nessun problema di ascolto. Questi due gruppi sono stati seguiti nel tempo e in particolare nella loro carriera scolastica e sulle eventuali difficoltà riscontrate. Ebbene, essi avevano più difficoltà rispetto a chi sentiva normalmente.

ViSpA Lab per i test audiologici

Grazie ai grandissimi progressi in campo medico e tecnologico oggi sono disponibili protesi uditive e impianti cocleari davvero molto sofisticati che consentono un buon ripristino della funzionalità uditiva negli ambienti silenziosi, mentre tale capacità, a volte, resta molto limitata in contesti rumorosi come le classi scolastiche o le palestre e per strada.  Per questo nell’Università di Padova è stato inaugurato il ViSpA Lab, ovvero il Visual Spatial Auditory Lab, un nuovo e innovativo laboratorio dove sarà possibile la riproduzione di una serie di ambienti acustici tipici della vita di tutti i giorni dalla scuola, all’ufficio, al ristorante, al pub fino al living room.  Si proporranno video, giochi, immagini e test per consentire una maggiore interazione del soggetto, soprattutto i bimbi, visto che per loro è difficile trovare test audiologici idonei, ma anche ad anziani la cui capacità di concentrazione si riduce. Lo studio dell’udito spaziale o scena acustica permetterà in particolare di seguire lo sviluppo della binauralità in bambini con problemi uditivi e nella riabilitazione dell’anziano ipoacusico.