Uomini e Donne news, la crisi colpisce anche Serena Enardu

serena enardu

Essere stati protagonisti di Uomini e Donne purtroppo non preserva da disgrazie o dalla crisi. Le news su Serena Enardu, la gemella di Elga e fidanzata del cantante Pago, nonché ex tronista, è stata costretta a cedere la sua attività imprenditoriale che gestiva da anni in Sardegna. Brutto colpo per la ex corteggiatrice di Giovanni Conversano, visto che al momento è in cerca di lavoro. La donna è anche mamma di un bambino di 12 anni, Tommaso, nato da una precedente relazione. Serena, a discapito del nome, ha ammesso di stare vivendo un periodo veramente difficile a causa della situazione.

Serena Enardu è abituata a lavorare e a mantenere una sua indipendenza economica: ritrovarsi colpita dalla crisi ed essere costretta a cedere il frutto di anni di lavoro non deve essere stato facile per lei. I fatti risalgono ad ottobre, ma la Enardu, molto riservata, ha deciso di parlarne solo ora del momento difficile che sta vivendo ai microfoni di Radio Free Station (come riporta il sito GossipeTV). Nonostante questa crisi e la battuta d’arresto, Serena si dimostra combattiva e sta cercando la sua strada professionale, pur incontrando molti problemi. Non certo per il suo passato a Uomini e Donne, bensì per il settore che sta attraversando un momento buio.

Sicuramente, le news sulla tronista e corteggiatrice di Uomini e Donne sono positive: Serena Enardu, dopo la relazione fatta di alti e bassi con Giovanni Conversano, è fidanzata con il cantante Pacifico Settembre, in arte Pago (ex di Miriana Trevisan). Entrambi sardi e con un figlio, Pago ora sta vicino a Serena e la sostiene in questo periodo di crisi. Per loro il matrimonio è solo una formalità e non intendono sposarsi, stando bene con la loro famiglia allargata da ben cinque anni. E la Enardu, anche se è molto riservata, non ha nascosto di voler tornare in TV. Maria De Filippi accorrerà in suo aiuto e la farà diventare nuova opinionista a settembre?

Copri il Vuoto o i capelli Bianchi con Fibre

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*