Vaccini, dal 10 marzo arrivano le multe? Il Ministro Lorenzin: “Niente proroghe”

Vaccini, dal 10 marzo arrivano le multe? Il Ministro Lorenzin: "Niente proroghe"

Nel corso degli ultimi anni sono stati diversi casi legati ai vaccini, la maggior parte di questi riguardanti un aumento delle meningite in Italia. Oggi è stata diffusa la notizia secondo cui da 10 marzo potrebbero iniziare ad arrivare delle multe, a commentare il tutto è stato il Ministro Lorenzin: “Niente proroghe

Aumento delle malattie in Italia, calo delle vaccinazioni

Nell’arco degli ultimi anni sono state diverse le notizie pubblicate in vari magazine che riguardassero i vaccini. Il popolo italiano in un certo qual modo si è diviso tra pareri negativi e pareri positivi. La conferma di quanto detto è rappresentato dall‘aumento delle malattie in Italia, come appunto meningite e alcuni casi di morbillo, nate da un calo delle vaccinazioni. Secondo alcune stime dal 2005 sono diminuite sempre di più il numero dei genitori disposto a vaccinare il proprio figlio, le motivazioni di questa scelta pare siano legate anche ad un incremento dei bambini autistici in Italia.

Vaccinazioni in Italia, i casi di meningite

Come abbiamo avuto modo di accennare sono stati diversi casi di meningite registrati tra il 2017 e l’inizio del 2018. Alcuni dei protagonisti delle morti per meningite fulminante sono stati alcuni bambini, due casi eclatanti Lombardia è un in Sicilia, seguiti dal caso di decesso di un adulto sempre a causa della stessa infezione cambiata in un momento per influenza. Anche sulla base di tali motivazioni, lo scorso anno è partita la campagna di obbligo di segnalazione della violazione all’ASL. I genitori che non posso la regola con i vaccini hanno tempo fino al 10 marzo per mettersi in pari.

Il Ministro Lorenzin: “tutti i genitori saranno sottoposti a sanzione”

A chiarire il tutto per quanto riguarda la situazione calo dei vaccini in Italia è stata lo stesso Ministro della Salute Beatrice Lorenzin. Secondo quanto reso noto dal ministero nel corso delle ultime ore i genitori che non hanno provveduto a sottoporre ai vaccini sui i figli minori di 16 anni, dal 10 marzo 2018, potranno essere sottoposta una sanzione calcolata in base al numero delle vaccinazioni non eseguite. “Diverso il discorso per i bambini da 0 a 6 anni, spiega il Ministro Lorenzin. In in casi come questi la pena sarà l’inammissibilità scuola“.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.