Venezia, tuffi dal Ponte di Calatrava: maxi multe e video virale

Venezia tuffi dal Ponte di Calatrava maxi multe e video virale

La bravata di un gruppo di ragazzi del Belgio ha fatto rapidamente il giro del web, come testimonianza di noncuranza dei turisti stranieri per le opere d’arte italiane. Infatti i belgi hanno avuto la brillante idea di usare il Ponte di Calatrava come trampolino per i tuffi. I giovani sono stati incastrati dalle telecamere, le quali hanno ripreso quando usavano l’opera in vetro dell’archistar come base per lanciarsi. I fatti si sono svolti domenica mattina verso le 6 e il video è diventato a breve virale sul web, con i sei turisti che si accingevano a spogliarsi e tuffarsi in acqua dal Ponte della Costituzione, il quale collega Piazzale Roma con la Stazione di Santa Lucia.

Non è tutto, perché le Forze dell’Ordine, anche grazie alle telecamere di sorveglianza, hanno potuto cogliere sul fatto il gruppetto (si stavano asciugando e rivestendo): la Polizia Municipale ha potuto così bloccarli e procedere all’identificazione per l’invio delle maxi-multe. Il sindaco di Venezia Brugnaro ha esultato su Twitter, augurandosi di aver presto i dati di questi “eroi” per una punizione esemplare.

L’ultimo episodio con tanto di video virale dei tuffi dal ponte di Calatrava ha spinto il sindaco di Venezia a spingere la proposta dell’amministrazione lagunare di concedere poteri penali ai giudici di pace, ma nel frattempo, ha inviato una nota dei fatti all’ambasciata belga in Italia, per sensibilizzare i futuri visitatori della città lagunare, visto che questa bravata dei sei ragazzi è talmente grave che, oltre alla maxi-multa per ciascuno, si sta valutando se procedere penalmente o meno per evitare l’emulazione di questo gesto. Il Ponte della Costituzione, ormai noto come Ponte di Calatrava dal nome dell’artista che lo ha progettato, è stato al centro di numerose polemiche per quanto riguarda i costi di realizzazione dell’opera, per presunte omissioni in fase di progettazione e per le successive cadute e incidenti dei pedoni durante l’inverno a causa del ghiaccio e dell’umidità.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*