Vicenza, ascolta Radio Maria a tutto volume: nonna minacciata

0
nonna radio maria volume vicenza

La donna di 85 anni aveva problemi di udito, tutte le mattine ascoltava Radio Maria ad alto volume. La situazione peggiorava in estate quando tutti i vicini avevano le finestre aperte, sino a quando uno di loro è arrivato a minacciare la donna e ad aggredire il figlio.

Aumento naturale e rassodante, Pagamento alla consegna GRATIS

Radio Maria a tutto volume, vicino esasperato

Questa storia, riportata sul Corriere del Veneto, risale all’estate 2017. L’anziana donna di Vicenza, tutte le mattine si alzava molto presto, essendo quasi sorda era solita aumentare il volume della radio per ascoltare le trasmissioni di Radio Maria e pregare. In inverno la situazione era “sopportabile” ma in estate, con le finestre aperte, la nonna svegliava tutto il vicinato. A luglio del 2017 uno dei condomini del palazzo di strada Tormeno ha aggredito il figlio dell’85enne spingendolo contro il muro e dandogli un pugno. L’uomo di 47 anni ha anche minacciato la donna sul pianerottolo dicendo che avrebbe dato fuoco alla casa, alla televisione e anche alla radio.

Lamentele per il volume di Radio Maria

La Procura ha chiuso le indagini preliminari e presto potrebbe iniziare il processo. Il vicino di casa incattivito abitava proprio accanto all’anziana signora, a dividerli c’era solo un muro. Tante le lamentele che avevano costretto il figlio ad acquistare un apparecchio per l’udito alla madre. Purtroppo la nonna non aveva perso la sua abitudine di ascoltare Radio Maria a tutto volume sin dalle prime luci dell’alba.

La storia di Radio Maria

Sul territorio nazionale ci sono tanti emittenti radiofoniche, ma Radio Maria è unica nel suo genere. Radio Maria è nata nel 1987 da una piccola realtà parrocchiale del comune di Erba, in provincia di Como, che è stata rilevata dall’Associazione Radio Maria. L’associazione aveva lo scopo di creare appunto una radio con un palinsesto fondato sulla preghiera e sull’evangelizzazione, basato sulla presenza dei volontari e senza messaggi pubblicitari.

Radio Maria ha uno slogan che sembra quasi una “minaccia” visto che è l’unica che prende anche in galleria: «Ovunque ci sia un uomo, Radio Maria sarà al suo fianco». I ripetitori di Radio Maria sul territorio nazionale sono 850 ma le trasmissioni non vengono ascoltate solo in Italia. Nel 1992 infatti l’opera di evangelizzazione ha superato i confini nazionali iniziando le trasmissioni a New York, e poi in Canada, nel 1997 Radio Maria è arrivata anche in Africa e America Latina. Attualmente ci sono 29 radio in Europa, 22 nelle Americhe, 23 in Africa, 6 in Asia e 1 in Oceania, rappresentate da associazioni no profit.

Radio Maria non trasmette pubblicità, non ha nessuna sponsorizzazione da enti privati che ne limitano la libertà, ecco perché arriva in tutto il mondo, la sua forza sono i volontari e chi crede “nell’aiuto dall’alto”. Il palinsesto è fondato su preghiera, catechesi, promozione umana e informazione, c’è anche lo spazio per la musica e l’intrattenimento ma in maniera ridotta. Nelle trasmissioni di Radio Maria sono coinvolti sacerdoti, laici, religiosi, associazioni e movimenti. In occasione di avvenimenti particola vengono inserite altre trasmissione oppure ci sono tavole rotonde con esperti su argomenti di attualità.

Piperina e Curcuma in OFFERTA, Pagamento alla consegna GRATIS