Visite fiscali: cosa cambia con il polo unico INPS?

Visite fiscali: cosa cambia con il polo unico INPS?

Riforma Madia: a settembre cambia tutto per le visite fiscali. Criticità in alcune zone

Dal 1° settembre importanti novità per le visite fiscali perché entra in vigore la riforma Madia che prevede l’istituzione del polo unico. L’Inps avrà la competenza esclusiva sulle visite di controllo nei casi di assenza per malattia per i dipendenti privati e pubblici. Intanto si attendono le convenzioni con i medici e arrivano le prime indicazioni su questa rivoluzione epocale nel settore. Tra le novità ci sono le visite reiterate e i controlli potranno essere decisi d’ufficio dall’Inps. Siccome questa operazione ha dei costi, quando verranno esaurite le somme a disposizione il sistema provvederà al blocco delle richieste di controllo.

Mancano i medici: primi problemi per il polo unico Inps

Purtroppo ci sono alcune criticità perché in alcune zone non ci sono abbastanza medici per procedere all’avvio del polo unico Inps, mentre in altre il numero di quelli iscritti alle liste speciali è troppo elevato. Questo problema non si può risolvere con il trasferimento di medici perché le liste sono definite a livello provinciale, e dal 2013 le posizioni sono ‘cristallizzate’ per effetto di un decreto ad hoc.

L’Inps ha diffuso una nota in cui ha spiegato che ci sono delle circolari ancora vigenti in cui si parla di incarichi temporanei (non continuativi e per un massimo di 4 mesi) proprio per soddisfare le richieste. Inoltre potranno essere impiegati medici competenti convenzionati per le visite fiscali domiciliari o ambulatoriali. La normativa del polo unico si applica a tutti i dipendenti statali tranne alle forze armate, ai corpi armati dello Stato, ai vigili del fuoco, agli enti pubblici economici, morali e alle aziende speciali. Gli accertamenti per assenza di malattia erano gestiti dalle Asl e con il cambiamento ci saranno anche le nuove fasce di reperibilità. Le visite fiscali per i dipendenti pubblici hanno queste fasce orarie: 9-13, 15-18 con obbligo di reperibilità nei festivi e non lavorativi. Per i privati invece 10-15 e 17-19.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*