Voucher, nuove caselle di Posta Elettonica per le comunicazioni agli Ispettorati: info e scadenze

Voucher, nuove caselle di Posta Elettonica per le comunicazioni agli Ispettorati info e scadenze

Nuovi importanti aggiornamenti arrivano direttamente dal Ministero del Lavoro per quanto concerne i Voucher, ovvero i buoni per il lavoro accessorio del cui uso negli ultimi mesi si sta molto discutendo per via dei nuovi quesiti referendari promossi dal sindacato nazionale CGIL e che hanno come oggetto proprio la loro abolizione. Prima del fatidico voto però i voucher lavoro rimarranno ancora validi per tutti quei settori a cui i precedente interventi legislativi hanno voluto esterne l’uso. A seguito dell’istituzione dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro e delle modifiche apportate all’ambito operativo di alcuni Ispettorati Territoriali del Lavoro (ITL), il Ministero del Lavoro ha reso noto che sono attive da ieri 7 Marzo 2017 nuove caselle di posta elettronica per le comunicazioni riguardanti appunto l’uso dei Voucher per alcuni ispettorati nazionali.

In particolare il trasferimento alle nuove caselle riguarderà i seguenti ispettorati italiani: ITL Asti Alessandria, ITL Campobasso-Isernia, ITL Como-Lecco, ITL Ferrara-Rovigo, ITL Livorno-Pisa, ITL Potenza-Matera, ITL Prato-Pistoia, ITL Ravenna-Forlì Cesena,  ITL Sondrio, ITL Parma-Reggio Emilia, ITL Perugia, ITL Terni-Rieti e ITL Udine-Pordenone. Fin quando la modifica non sarà completata- comunica il Ministero- le vecchie caselle di Posta elettronica rimarranno attive.

Voucher e lavoro: si ritorna al testi del 2003? La proposta

I voucher sono i buoni lavoro acquistabili anche al tabacchino per il pagamento appunto delle prestazioni di lavoro occasionale. Inizialmente previsto per alcuni campi come quello casalingo o agricolo, oggi è esteso a molti altri settori per via delle modifiche apportate, per ultimo, dal Governo Renzi. In attesa del referendum lavoro proposto dalla Cgil che ha, tra gli altri, come oggetto l’abolizione dello stesso strumento di pagamento- di cui si è certamente abusato negli ultimi tempi, come confermano i dati Istat sull’occupazione e precaricato- il governo a guida Pd prepara un nuovo decreto anti-referendum: la proposta di legge del ministro Poletti sui voucher ha come obiettivo quello di tornare allo spirito originario del 2003, limitando nuovamente  voucher ai lavoretti occasionali. Mossa che potrebbe soddisfare i sindacati ed indurli a fare un passo indietro sulla questione referendaria.

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*